rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
La classifica

Calabria bocciata nelle spese sostenute per pubblicazioni

Insieme ad Abruzzo e Basilicata ha ricevuto una "C" nella speciale classifica elaborata per l’Adnkronos dalla fondazione Gazzetta amministrativa della Repubblica italiana

Abruzzo, Basilicata e Calabria sono le Regioni meno efficienti nelle spese sostenute per pubblicazioni. Sono le uniche a ricevere la ‘C’, il rating peggiore assegnato dalla speciale classifica elaborata per l’Adnkronos dalla fondazione Gazzetta amministrativa della Repubblica italiana, nell’ambito del progetto “Pitagora”, che prende in esame i costi sostenuti nel 2020 da Regioni e capoluoghi di Provincia (sul sito www.adnkronos.com tutte le tabelle e le cifre del report). Nello specifico, per questa voce, nel 2020, l’Abruzzo ha speso 114.047,52 euro, la Basilicata 31.915,87 e la Calabria 191.188,94.

Per l’Abruzzo, dopo il calo registrato nei due anni precedenti (da 1.278.852,25 euro del 2017 era sceso a 402.142,17 nel 2018 e 42.818,97 nel 2019), l’importo è tornato a salire nel 2020.

In Basilicata, invece, dopo una crescita costante, che ha portato il valore a passare da 155.297,02 euro del 2019 a 272.708,14 del 2018 e 334.795,00 del 2019, il dato nel 2020 è considerevolmente diminuito. Al contrario, in Calabria, la cifra ha visto un incremento progressivo: nel 2017 47.548,04 euro, nel 2018 99.283,50, nel 2019 112.419,27.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calabria bocciata nelle spese sostenute per pubblicazioni

ReggioToday è in caricamento