rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
L'indagine statistica

Qualità della vita, Reggio Calabria perde un posto e si attesta al 102

Pubblicata la 33ª indagine del Sole 24 ore che certifica la leadership di Bologna

Guerra in Ucraina, caro-energia, inflazione hanno segnato ancora di più il divario nord - sud in Italia. E' questa la fotografia scattata dalla 33ª indagine sulla Qualità della vita del Sole 24 Ore. Una indagine che certifica la leadership di Bologna, seguita sul podio da Bolzano e Firenze mentre il mezzogiorno resta nella parte bassa della classifica. Le posizioni dall’81ª alla 107ª sono tutte occupate da province del Sud, incluse alcune aree metropolitane come Palermo, Catania (91ª) Napoli, Taranto (101ª) e Reggio Calabria (102ª).

La Calabria, con Crotone è il fanalino di coda della classifica occupando la posizione 107, che è preceduta da Reggio Calabria (102) e Vibo Valentia (103). Meglio - anche se di poco - Catanzaro e Cosenza che si attestano al 96esimo e al 95esimo posto.

Dunque Reggio Calabria è al 102 posto, perdendo un posto rispetto allo scorso anno,  per qualità della vita secondo gli indicatori considerati dall'indagine del Sole 24 ore che sono suddivisi nelle tradizionali sei macro-categorie tematiche (ciascuna composta da 15 indicatori) che accompagnano l’indagine dal 1990: ricchezza e consumi; affari e lavoro; ambiente e servizi; demografia, società e salute; giustizia e sicurezza; cultura e tempo libero.

I dati aggiornati al 2022

L’indagine della Qualità della vita, pubblicata sempre alla fine dell’anno in corso, prende in esame i dati consolidati relativi ai 12 mesi precedenti. Alcuni parametri, però, sono aggiornati al 2022 (a metà anno, se non addirittura a novembre) con l’obiettivo di tenere conto degli effetti dei grandi eventi che hanno scandito l’anno in corso. In alcuni ambiti, infatti, le performance dell’anno scorso sarebbero risultate superate dai fatti e avrebbero restituito una fotografia ormai invecchiata rispetto all’attualità. Negli ultimi mesi tre grandi shock hanno colpito la popolazione: l’inflazione, il caro energia e la guerra in Ucraina. Così, nell’indagine di quest’anno si contano ben 34 indicatori su 90 riferiti al 2022.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita, Reggio Calabria perde un posto e si attesta al 102

ReggioToday è in caricamento