rotate-mobile
L'iniziativa benefica

L'avventura solidale dello studio reggino Polimeni legal continua: cena di gala a Milano per le missioni umanitarie

È partita, con una serata di gala in uno dei due ex caselli daziari accanto all’Arco della Pace, una raccolta fondi per sostenere le iniziative umanitarie

Crede davvero nella voglia di fare rete per cambiare il mondo e renderlo un posto migliore. Determinazione e passione è questo che anima Antonino Polimeni, avvocato reggino, uno dei personaggi più noti del mondo digitale italiano, a continuare a mettersi in gioco per fare la differenza in luoghi lontani e spesso trascurati. 

Dopo il Kosovo, ecco che adesso Polimeni ha allargato lo sguardo per arrivare  in Congo e in Nepal. Così ecco che l’altra sera nella splendida Milano, l’avvocato reggino con il suo Polimeni.Legal for people ha organizzato una serata evento per raccogliere fondi a sostegno delle missioni. 

Non è nuovo a queste iniziative e già negli anni passati ha portato il suo aiuto, oltre ai doni per i bambini del campo di Leskoc in Kossovo, cercando anche di dare un futuro lavorativo ai ragazzi. 

 "Mi sono avvicinato al mondo del volontariato per caso, spinto dall'amore per i viaggi. Ho viaggiato molto nella mia vita, dall'Uruguay a Taiwan, più di cinquanta Paesi, sempre zaino in spalla. Ma attraverso l'esperienza in Kosovo ho capito - racconta Antonino Polimeni - che c'era un altro modo di conoscere i luoghi: quello di entrare dentro e conoscere davvero la sua gente e la sua storia. Per il Kosovo pensavo davvero che la guerra fosse finita con il cessare del conflitto, ma poi ho visto le conseguenze che ancora oggi, a distanza di anni, ci sono. Ho capito che potevo conoscere Paesi ma anche portare aiuto, fare qualcosa per gli altri. È stata un'esperienza forte, bellissima che mi ha profondamente segnato e che mi spinge adesso a ritornare in Kosovo e abbracciare i miei amici".

Adesso dopo il Kosovo quindi si aggiungono il Congo, al confine con lo Zambia, e il Nepal. Il comune denominatore di queste missioni è la passione che brucia nei cuori di coloro che le guidano. La loro fede in un mondo più giusto li spinge a superare gli ostacoli e a lavorare instancabilmente per il bene degli altri.

La serata di gala 

Ma il vero potere di queste missioni risiede nella solidarietà di coloro che le sostengono. Ogni donazione, ogni gesto di supporto, è un atto di fiducia nella capacità dell'umanità di fare la differenza. È un raggio di speranza che si diffonde attraverso continenti e culture, unendoci tutti nella nostra comune umanità.

antonino polimeni e team milano

“Make it a better place” è lo slogan che ha smosso un centinaio di aziende, operanti nel mondo del digitale. Sono arrivati da tutt’Italia,  dalla Sicilia al Friuli, per partecipare all’evento in uno dei due ex caselli daziari accanto all’Arco della Pace di Milano. 

milano-serata-raccolta fondi-polimeni

Una serata di Gala, con musica jazz buon cibo nel cuore di Milano che però parla reggino con il cuore e la caparbietà di Polimeni. 

La raccolta fondi continua 

Tante le donazioni arrivate dal mondo digitale, per una raccolta che ancora è aperta e si può aderire da qui per chi volesse partecipare perché insieme, possiamo trasformare questa visione di un mondo migliore in una realtà tangibile per tutti coloro che ne hanno bisogno.

Raccontare storie di individui che dedicano il loro tempo, le loro risorse e la loro passione a causa della quale credono può ispirare gli altri a fare lo stesso. La raccolta fondi per le missioni in luoghi come il Kosovo, il Congo e il Nepal è fondamentale per sostenere le comunità in difficoltà e promuovere lo sviluppo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'avventura solidale dello studio reggino Polimeni legal continua: cena di gala a Milano per le missioni umanitarie

ReggioToday è in caricamento