rotate-mobile
Il fatto

Arriva la polizia e dalla finestra vola un calzino pieno di eroina: un reggino nei guai

La “scoperta” durante le verifiche contro l’immigrazione irregolare a Terni

Il calzino, lanciato dalla finestra di un appartamento in viale Campofregoso a Terni, è finito proprio ai piedi degli agenti del reparto prevenzione crimine Umbria-Marche dopo essere rimbalzato su una piccola tettoia. Dentro 19 piccoli involucri con all’interno oltre 18 grammi di eroina.

La “scoperta” durante le verifiche contro l’immigrazione irregolare disposte dal questore di Terni, Bruno Failla, che da giorni tengono impegnati gli agenti di squadra mobile e squadra volante, che stanno passando al setaccio i condomini della città.

Al primo controllo, appena dopo aver suonato il campanello, i poliziotti hanno visto volare l’involucro. Hanno così insistito, suonando più volte, fino a quando alla porta non si è presentata una donna nigeriana, che ha riferito ai poliziotti di essere sola in casa. Ma era una scena surreale, visto che da una stanza della casa provenivano distintamente dei rumori e che, nel tentativo di entrare, i poliziotti trovavano la porta chiusa a chiave dall’interno.

Hanno così bussato e intimato più volte alle persone dentro di aprire: dopo vari tentativi, la porta si è socchiusa e gli agenti sono riusciti ad entrare. Qui hanno trovato due trentenni e verificato che la finestra della camera era proprio quella da cui il calzino era “volato”, anche se nessuno dei ragazzi si è assunto la responsabilità del gesto.

Entrambi sono stati dunque accompagnati in questura per procedere all’identificazione, mentre la polizia scientifica ha analizzato il contenuto del calzino: 19 piccoli involucri termosaldati, di varia grandezza, di eroina, per un totale di 18,5 grammi.

I due, uno di 30 anni residente a Moncalieri (Torino) e l’altro di 31 anni, residente in provincia di Reggio Calabria, hanno dichiarato agli agenti di essere a Terni in visita da qualche giorno, ma dagli accertamenti è emerso che il 31enne, con precedenti reati di droga, era stato denunciato per spaccio a fine giugno dai carabinieri di Terni, in una via vicina all’appartamento di via Campofregoso, mentre l’altro era stato segnalato come assuntore di sostanze stupefacenti.

Sono stati denunciati per detenzione di sostanze stupefacenti in concorso. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare la presenza, regolare o meno, di entrambi nell’abitazione.

Fonte TerniToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva la polizia e dalla finestra vola un calzino pieno di eroina: un reggino nei guai

ReggioToday è in caricamento