Lunedì, 22 Luglio 2024
Salute e sicurezza

Controlli alimenti, i carabinieri del Nas sequestrano 2 tonnellate di salumi e carne

I prodotti, del valore di circa 100.000 euro, sono stati distrutti. Elevate sanzioni amministrative per un totale di 7.000 euro

I carabinieri del Nas di Reggio Calabria, nell’ambito di mirati servizi per il contrasto alla diffusione della peste suina, hanno sequestrato 2 tonnellate di salumi e 400 chilogrammi di carne.

I militari, con l’ausilio del personale del servizio veterinario dell’Asp di Reggio Calabria, nel corso di un’ispezione dello stabilimento di salumificio di un’azienda specializzata nella lavorazione e commercializzazione di carne, hanno rinvenuto nelle celle di stagionatura oltre 2.000 chilogrammi di salumi (salame, capocollo, pancetta), di cui era mancante qualsiasi documento attestante la provenienza della carne di suino, mettendo in potenziale pericolo la salute dei consumatori in quanto non erano conosciuti né l’allevamento e neanche il luogo in cui gli animali erano stati macellati, dati fondamentali per il contrasto alla diffusione della peste suina.

I controlli del Nas di Reggio Calabria: il video

Presso una macelleria i carabinieri hanno rinvenuto ulteriori 150 chilogrammi di carne suina e di vitello, anche in questo caso privi di informazioni riguardanti la tracciabilità.

I salumi e la carne, del valore di circa 100.000 euro, destinati alla commercializzazione per le festività natalizie, sono stati immediatamente distrutti da una ditta specializzata. Ai titolari delle aziende sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 7.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli alimenti, i carabinieri del Nas sequestrano 2 tonnellate di salumi e carne
ReggioToday è in caricamento