rotate-mobile
Il riconoscimento

Brillano le Stelle al merito del lavoro in Calabria: ci sono anche tre reggini

Durante la cerimonia che si terrà a palazzo Alvaro saranno consegnate anche le targhe fedeltà ai Maestri del lavoro che, iscritti alla Federazione da vari decenni, sono testimoni della Stella al merito del lavoro

Sono 25 i nuovi Maestri del lavoro calabresi, insigniti il primo maggio dal prefetto di Catanzaro, Enrico Ricci, con la prestigiosa stella al merito 2024 con decreto del presidente della Repubblica. 

Sono stati riconosciuti ai premiati l’impegno, la partecipazione e la professionalità profusi nel mondo del lavoro, grazie ai quali essi, mediante una progressiva evoluzione lavorativa, sono pervenuti al conseguimento di alti livelli di professionalità e di crescita umana e sociale.

Gli insigniti della Città metropolitana di Reggio Calabria che provengono da vari settori lavorativi, tutti con lunghe esperienze professionali sono: Demetrio Bonio, azienda Caffè Mauro di Villa San Giovanni, Catena Laurendi, Hitachi Rail di Reggio Calabria e Domenica Giuseppina Morano, Trenitalia di Rosarno e saranno presentati alle autorità cittadine, nonché a tutte le associazioni nel corso di una cerimonia che si svolgerà venerdì 24 maggio, alle ore 10, presso il salone Perri di palazzo Corrado Alvaro.

Durante la manifestazione saranno consegnate anche le targhe fedeltà ai Maestri del lavoro che, iscritti alla Federazione da vari decenni, sono testimoni della Stella al merito del lavoro.

I Maestri premiati sono: per i 10 anni Caruso Linda, Germanò Giuseppe, Giglietta Francesca, Lofaro Pasquale, Minerva Gennaro, Nisticò Francesco, Schirripa Domenico e Sgrò Francesca; per i 20 anni Chiera Ilario, Ielo Anna, Malafarina Adriano e Micali Francesco; per i 35 anni Casciano Filippo e Cuzzocrea Rosa;

Nel corso della cerimonia il sindaco Giuseppe Falcomatà consegnerà il San Giorgio d’Oro al Maestro del Lavoro Germanò Giuseppe, nell’ambito della convenzione che il Consolato ha in essere con il Comune di Reggio Calabria. Subito dopo saranno consegnati dei riconoscimenti agli studenti, indicati dai rispettivi dirigenti, che hanno aderito al progetto di testimonianza formativa della Federazione dei Maestri del Lavoro.

Il riconoscimento “Una Stella per la Scuola”, alla sua prima edizione è stato istituito dal consolato metropolitano dei Maestri del Lavoro a conclusione dell’intensa attività svolta dai Maestri negli istituti scolastici della Città metropolitana.

La finalità del riconoscimento è quella di premiare le eccellenze emerse nel corso dell’anno scolastico 2023- 2024 nei vari indirizzi di studio o gli allievi che hanno rappresentato la propria scuola in concorsi nazionali ed hanno ottenuto risultati lodevoli.

Saranno presenti gli studenti degli istituti Montebello Jonico – Motta San Giovanni, Panella Vallauri di Reggio Calabria, Ipsia di Siderno – Locri con i rispettivi dirigenti professori Margherita Sergi, Teresa Marino e Gaetano Pedullà. Alla cerimonia parteciperà anche una delegazione dell’Itt Panella –Vallauri.

Alla manifestazione sono stati invitati la prefetta Clara Vaccaro, il sindaco Giuseppe Falcomatà, il direttore dell’Ispettorato d’Area metropolitana, Massimiliano Mura, il presidente della Camera di commercio, Ninni Tramontana, i responsabili delle aziende degli insigniti: Caffè Mauro, Hitachi Rail e Trenitalia, i sindaci di Rosarno, Motta San Giovanni, Montebello Jonico e Siderno. Sarà presente il console regionale dei Maestri del Lavoro. Saverio Capria. La manifestazione è patrocinata dalla Città metropolitana di Reggio Calabria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brillano le Stelle al merito del lavoro in Calabria: ci sono anche tre reggini

ReggioToday è in caricamento