rotate-mobile
Reggio città turistica/8

"Reggio città turistica passa da un sistema in rete per connettere le bellezze"

Parla l'assessore comunale al turismo e alla cultura Irene Calabrò

Connettere le eccellenze del territorio e far conoscere il grande patrimonio culturale di Reggio Calabria mettendolo a sistema. È questo il sogno di Irene Calabrò, assessora alla cultura e al turismo della città che da tempo sta lavorando in questa direzione. 

Reggio città turistica è una meta, ancora, da raggiungere. I turisti, anche se "mordi e fuggi" sono tornati ma - come già raccontato da ReggioToday - ci sono delle criticità che devono essere superate per accogliere e offrire servizi a chi arriva in città con l'obiettivo di attrarlo per più tempo. 

La card turistica ed i bagni pubblici

"Ci sono tante iniziative in itinere - spiega l'assessore Calabrò - alcune sono già state realizzate altre lo saranno. Abbiamo, ad esempio, riaperto i bagni pubblici sul lungomare e siamo riusciti a farlo utilizzando gli introiti della tassa di soggiorno.bagni pubblici esterno via marina

bagni pubblici via marina

Sempre in quella zona, presto, verrà realizzato un nuovo InfoPoint, che è stato programmato con un progetto finanziato con i fondi Por Fesr che ha come obiettivo di mettere in rete i siti archeologici del centro storico. È un progetto composito che ha l'intento di creare un continuum tra i siti archeologici ed offrire così al turista una proposta oltre il Museo nazionale ed i Bronzi. Il percorso sarà il Castello Aragonese, l'Ipogeo in Piazza Italia, le Mura Greche, le Terme romane, la Pinacoteca e il teatro Cilea. I siti saranno collegati tra loro da una card turistica elaborata da Hermes, con la quale vi sarà la possibilità di prenotare le visite turistiche usufruendo dei bus scoperti di Atam. Presenteremo il pacchetto del percorso con la card, subito dopo l'approvazione del Bilancio, sono stanziamenti che noi già abbiamo e si spera che per questa estate sia operativa”.

Ipogeo Piazza Italia

C'è da dire però che la Pinacoteca il sabato e la domenica è chiusa. "Purtroppo con l'orario invernale sì, è chiusa il sabato e la domenica per problemi di personale. Per l'estate stiamo ovviando con l'apertura anche solo pomeridiana sabato e domenica. Per il Castello ci siamo già riusciti e per la Pinacoteca ci stiamo lavorando con l'obiettivo di garantire la fruizione perché è il periodo di maggiore affluenza. Per questa estate ci saranno novità, oltre l'estate reggina, infatti, i siti culturali saranno interessati da attività proprio al Castello e in Pinacoteca. pinacoteca orari

Gli InfoPoint 

Un ruolo chiave, nell’ambito di questo progetto, sarà quello dell’InfoPoint. “Il bando di gara per il nuovo punto informativo sarà affidato ad una società di hostess e steward che forniranno informazioni anche in lingue straniere. Nell'InfoPoint i turisti troveranno anche gadget. 

In città ci sono altri due punti informativi: sul lungomare e in piazza Camagna. "Stiamo monitorando la situazione dell'InfoPoint in via Marina. Il bando è stato fatto sulla stessa scia di quello di piazza Camagna. Ci sono pervenute segnalazioni e noi stessi abbiamo potuto constatare che vengono svolte attività non conformi a quella del capitolato e alla prestazione dei servizi che devono rendere. Gli è stata inoltrata una diffida e avviamento della revoca della concessione perché l'attività prevalente deve essere quella turistica. Speriamo la situazione rientri, è una cooperativa di ragazzi". 

L'InfoPoint di piazza Camagna, invece, è gestito in partnership con Touring Club Italiano - Club territorio di Reggio Calabria e fornisce informazioni e guide ai turisti. 

La nuova cartellonistica

Arriva anche la nuova cartellonistica turistica, sarà installata ad agosto. "È un sistema di cartellonistica interattiva di ultima generazione che consentirà al turista di poter accedere agevolmente a tutte le informazioni necessarie utilizzando il proprio dispositivo mobile abbinato alla tecnologia “Qr Code”, sia per gli spostamenti da un luogo ad un altro, che per una maggiore conoscenza dei siti. 

Anche i totem, come prevede il settore digitalizzazionem seguito dal dott. Quartuccio, saranno nuovi e avranno un servizio ulteriore per comunicazione istituzionale al cittadino".

Il nuovo arrivo della nave da crociera

Ad ottobre arriverà una nave da crociera al porto di Reggio Calabria e ci si prepara ad accogliere i croceristi. "Si fermeranno l'intera giornata e stiamo organizzando attività di accoglienza così come è stato fatto con l'arrivo della prima nave e stiamo lavorando per la prossima annualità quando ci sarà anche la sosta notturna della nave. Abbiamo notato che ci sono diverse presenze in città di turisti, sia strutturate con pullman che presenze singole, lo notiamo attraverso i registri che sono tenuti al Castello, alla Pinacoteca e all'Ipogeo dove annotiamo anche la nazionalità e poi faremo un report a fine anno.Nave crociera Silver Dawn arrivo_accoglienza 05

Ovviamente l'attività turistica è un'attività complessa e le istituzioni hanno sì il compito di coordinamento, garanzia dei servizi e dei siti culturali, però c'è tutto un tessuto imprenditoriale, di accoglienza, pensiamo che non c'è un negozio di gadget di Bronzi e questo ci deve far riflettere sulla mancanza di visione anche imprenditoriale. Una attività complessa che passa anche dai trasporti, dalla possibilità di raggiungere un luogo e quindi io ritengo che nell'ottico istituzionali, di Comune e Città metropolitana, ci si stia investendo su creare delle basi. La sensazione che ho adesso è che ci sono tantissimi progetti che sono in aria ma che stanno poggiando a terra, nell'ottica di questa programmazione serve tessere una rete tra istituzioni, attività imprenditoriali e soprattutto istituzioni che hanno competenza sui trasporti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Reggio città turistica passa da un sistema in rete per connettere le bellezze"

ReggioToday è in caricamento