Sabato, 20 Luglio 2024
Il furto

Sorpreso a rubare il registratore di cassa dall'università, diciottenne fermato dai carabinieri

I militari dell'Arma sono sulle tracce del complice che è riuscito a far perdere le proprie tracce. Il giudice ha disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

E’ la tarda serata di domenica sera, quando al numero unico di emergenza 112 giunge una chiamata che segnava due uomini all’interno dell’università degli studi Mediterranea – Dipartimento di Ingegneria, in quelle ore chiusa al pubblico.

Repentino è stato l’intervento dei militari della sezione radiomobile della compagnia carabinieri di Reggio Calabria, che, giunti sul posto hanno sorpreso i due individui darsi alla fuga dopo aver abbandonato, su un muretto, il registratore di cassa precedentemente asportato dal bar del polo universitario.

Uno dei due soggetti, appena diciottenne, dopo aver scavalcato una recinzione della struttura universitaria ed essersi introdotto in terreno adiacente, è stato bloccato dal personale dell’Arma, mentre l’altro è riuscito a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce. 

Dopo le formalità di rito, il giudice del tribunale reggino ha disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, mentre la refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario.  

“Trattandosi di provvedimento in fase di indagini preliminari - fanno sapere i carabinieri - rimangono salve le successive valutazioni in sede processuale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a rubare il registratore di cassa dall'università, diciottenne fermato dai carabinieri
ReggioToday è in caricamento