Giovedì, 18 Luglio 2024
Caserma Fava-Garofalo

Giuramento e apposizione degli alamari per 668 allievi carabinieri

Cerimonia densa di emozioni nella piazza d’Armi della scuola di Modena per il 142° corso formativo 3° ciclo, intitolato alla medaglia d'oro al valor militare ed eroe della resistenza, carabiniere Andrea Marchini

Questa mattina nella caserma Fava e Garofalo, sede della Scuola allievi carabinieri di Reggio Calabria, ha avuto luogo la cerimonia di giuramento solenne del 142° corso formativo 3° ciclo, intitolato alla medaglia d'oro al valor militare ed eroe della resistenza, carabiniere Andrea Marchini.

Nella piazza d’Armi della scuola, i 668 allievi, tra ragazzi e ragazze, hanno pronunciato il giuramento di fedeltà alla
Repubblica italiana e ricevuto gli alamari dai propri familiari, dinanzi alla bandiera d'istituto, concessa alla scuola di Reggio Calabria con Dpr del 3 gennaio 2004.

La cerimonia, si è svolta alla presenza del comandante delle scuole dell’Arma dei carabinieri, generale di divisione Giuseppe La Gala, del comandante della legione Carabinieri Calabria, generale di divisione Pietro Francesco Salsano e del comandante della legione allievi carabinieri, generale di brigata Marco Lorenzoni nonché dei vertici della magistratura e delle massime autorità militari e civili locali.

Alla caserma Fava-Garofalo il giuramento degli allievi carabinieri: le foto

Presente all’evento la fanfara del 12° reggimento carabinieri "Sicilia", che oltre a scandire con marce e l'Inno di Mameli le varie fasi della cerimonia, al termine della stessa ha eseguito alcuni brani, al cospetto dei carabinieri allievi e dei loro invitati.

Nella circostanza, è stata anche celebrata la "Giornata delle medaglie d’Oro al valor militare”. Nel corso della cerimonia, il comandante delle scuole dell’Arma dei carabinieri, La Gala, prendendo la parola ha rimarcato l’importanza del giuramento, momento carico di emozione e significato, considerato il più significativo nella carriera di un carabiniere, perché suggella una vera e propria scelta di vita, fatta di impegno, disciplina ed onore, per il bene comune e per la difesa e tutela dei cittadini, mettendosi a loro disposizione e cosciente di poter essere chiamato, se necessario, a sacrificare anche la propria vita per il prossimo. 

Mentre il comandante della scuola di Reggio Calabria, col. Vittorio Carrara, ha sottolineato il valore del senso di appartenenza all’Istituzione e la consapevolezza di come i cittadini ripongono nell’Arma dei carabinieri grande fiducia e ancor più grandi aspettative, che devono tradursi nel dovere di prestare servizio con la professionalità e correttezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuramento e apposizione degli alamari per 668 allievi carabinieri
ReggioToday è in caricamento