rotate-mobile
L'attività di contrasto

Contrassegni per disabili falsificati, sorpresi e denunciati tre "furbetti"

La polizia locale, guidata dal comandante Zucco, in queste ultime settimane sta lavorando intensamente per stroncare questo malvezzo

È guerra contro i "furbetti" che utilizzano contrassegni per disabili falsificati. La polizia locale, guidata dal comandante Salvatore Zucco, sta portando avanti mirate attività per contrastare il fenomeno.

 Nelle ultime 24 ore, infatti, a Reggio Calabria ha individuato e ritirato altri tre contrassegni per disabili falsificati.

Il leit motiv dei furbetti è sempre lo stesso: si fotocopiano contrassegni originali di amici e parenti e li esibiscono per la sosta in barba ai diritti delle persone con disabilità, sottraendo agli stessi gli spazi riservati ed eludendo anche, in caso di parcheggio su stalli blu, la relativa quota.

La polizia locale,  che già negli anni scorsi aveva avviato una mirata attività di controllo, in queste ultime settimane sta lavorando intensamente, con un importante sforzo operativo, per stroncare questo malvezzo. E i risultati non si fanno attendere.

Tre nelle ultime 24 ore le persone sorprese ad esporre tagliandi falsificati in pieno centro. Per loro inevitabile la denuncia all'autorità giudiziaria per uso di atto falso, e in caso di utilizzo su stalli blu, anche di truffa.

contrassegno-pass-invalidi

I servizi, disposti dal comandante Zucco, continueranno senza sosta nei prossimi giorni a tutela di una delle categorie più deboli degli utenti della strada: le  persone con ridotta capacità di deambulazione, private del sacrosanto diritto alla mobilità.

I procedimenti sono ancora nella fase delle indagini preliminari e le responsabilità dovranno essere accettate con sentenza passata in giudicato.

Intanto i sequestri dei contrassegni falsificati sono stati convalidati dall'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrassegni per disabili falsificati, sorpresi e denunciati tre "furbetti"

ReggioToday è in caricamento