rotate-mobile
Il report

A Reggio Calabria non è un BenVivere: ultima per qualità della vita

Lo studio, voluto dal direttore di Avvenire Marco Tarquinio, per il quarto anno si pone l’obiettivo di rispondere alla domanda "che cosa fa di un territorio un posto ideale in cui trascorrere la propria vita?"

Centosette posizioni per altrettante città italiane nel segno della qualità della vita. Brutte notizie, quasi scontate, per Reggio Calabria che riesce a far suo proprio l'ultimo piazzamento nella classifica della quarta ricerca del BenVivere in Italia, presentata nel corso del primo giorno del Festival Nazionale dell’Economia Civile di Firenze. 

Il report, voluto dal direttore di Avvenire Marco Tarquinio e ideato nel 2019 con i professori Leonardo Becchetti, Luigino Bruni e Vittorio Pelligra, si pone l’obiettivo di rispondere alla domanda "che cosa fa di un territorio un posto ideale in cui trascorrere la propria vita?".

Nella classifica 2022 Bolzano si conferma leader, pur perdendo qualche punto a livello assoluto, ma a tallonarla ci sono Siena, che migliora di 6 posizioni, Firenze terza (+3 posizioni) e Ancona quarta (+8 posizioni). A chiudere la classifica sono, invece, ancora le province del Sud: Siracusa (98esima posizione), Palermo (99esima), Foggia (100esima), Taranto (101esima), Caserta (102esima), Sud Sardegna (103esima), Caltanissetta (104esima). Infine, chiude la Calabria che oltre a Reggio (107esima), "conquista" le ultime posizioni con Crotone (105esima) e Vibo Valentia (106esima).

Il rapporto è basato sull’analisi dei dati di 77 indicatori relativi a 10 domini: accoglienza, ambiente turismo cultura, capitale umano, demografia e famiglia, economia e inclusione, impegno civile, lavoro, legalità e sicurezza, salute e servizi alla persona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Reggio Calabria non è un BenVivere: ultima per qualità della vita

ReggioToday è in caricamento