Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Aieta scarica Oliverio e sceglie di sostenere la Bruni

Le regionali di ottobre si avvicinano e nelle coalizioni cresce il fermento in vista della chiusura delle liste elettorali

"Il tentativo di unire il campo del centrosinistra calabrese si sta rendendo difficile a causa di spinte egoistiche che ne stanno ostacolando la realizzazione. In queste ore si sta lavorando incessantemente per favorire tale processo, al fine di unire tutti coloro che si oppongono al dannoso ticket Spirlì-Occhiuto, ma si ha la chiara percezione che stiano prevalendo ragioni che poco hanno a che fare con il destino dei calabresi e molto con i destini personali. La mia scelta vuole dare una mano a unire le forze per battere il centrodestra".

Queste le parole di Giuseppe Aieta, consigliere regionale eletto nelle gruppo Democratici progressisti Calabria vicino all'ex governatore Mario Oliverio che, nei giorni in cui quest'ultimo aveva annunciato la propria ricandidatura, aveva scritto su "Fermiamoci o sarà un bagno di sangue! Cosa impedisce al centrosinistra calabrese di ritrovare le ragioni dell'unità?".

Aieta ieri ha partecipato a Lamezia Terme ad un tavolo con il commissario del Partito democratico Stefano Graziano esprimendo la piena disponibilità a lavorare per il progetto del centrosinistra, in particolare del Pd, e della candidata a presidente della Regione Calabria Amalia Bruni, "partendo dal pieno riconoscimento della funzione e del ruolo fondamentale degli amministratori locali".

L'appuntamento di ieri, informano i dem, è servita "a mettere a fuoco i suddetti obiettivi programmatici, su cui si è registrata una piena condivisione politica". "La condivisione del progetto politico del centrosinistra e del Partito democratico da parte del consigliere Aieta - dichiara Graziano - conferma la sua capacità di riconoscere gli interessi della comunità e di anteporli ad ogni posizione personale. La Calabria non può rimanere nelle mani del duo Spirlì-Occhiuto e la coalizione di centrosinistra guidata da Amalia Bruni è l'unica che può contrastarlo, Giuseppe Aieta lo ha compreso ed ha sposato questa causa con l'obiettivo di dare ai calabresi una opportunità di riscatto".

"Rifletta - conclude il commissario dem per la Calabria - chi ha scelto di stare fuori dalla nostra coalizione, c'è ancora tempo per rafforzare il programma ed il progetto politico. Insieme ed uniti possiamo battere questa destra ambigua ed arruffona".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aieta scarica Oliverio e sceglie di sostenere la Bruni

ReggioToday è in caricamento