rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Stop alla Ztl / Centro

Revoca Ztl centro storico, ecco le reazioni e le polemiche

Consiglieri comunali e Confesercenti esprimono soddisfazione per la "marcia indietro" dell'amministrazione comunale

"Prendere atto di una decisione errata e agire per modificarla è sinonimo di intelligenza, mai di debolezza" è quanto afferma in una nota Claudio Aloisio presidente della Confesecenti a proposito della revoca della Ztl. 

"La delibera delle Ztl era sbagliata. L'amministrazione ne ha preso atto - continua Aloisio - ed è ritornata sui suoi passi grazie anche alle interlocuzioni costruttive e lontano dai "riflettori" di questi ultimi giorni.  Così come riteniamo doveroso criticare ciò che riteniamo dannoso per la città, crediamo sia altrettanto importante sottolineare le giuste decisioni. A maggior ragione quando, per prenderle, si ha il coraggio di ammettere e correggere i propri errori. Sicuramente la revoca della delibera avrà ricadute positive per i cittadini così come per le attività commerciali ed è per questo che, come Confesercenti Reggio Calabria, siamo soddisfatti dell'epilogo della vicenda". 

Esprimono soddisfazione anche il consigliere comunale Mario Cardia e il commissione provinciale dell'Udc Paolo Ferrara che parlano di vittoria della città. "Vincono le associazioni di categoria dei commercianti e degli esercenti  - dicono Cardia e Ferrara - ed i residenti del centro storico! Era una scelta illogica che andava a paralizzare il centro storico e che prevedeva la richiesta in marca da bollo da 16 euro da parte dei residenti, chiamati anche a dichiarare di essere in regola con il pagamento dei tributi locali. Stamattina la lieta notizia della revoca. Segnale positivo da parte dell'amministrazione che ha colto il senso positivo della nostra critica. Meglio tardi che mai!".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche i consiglieri comunali di Forza Italia Federico Milia, Antonino Caridi, Antonino Maiolino e Roberto Vizzari che scrivono in una nota: "Siamo lieti di apprendere che la delibera di istituzione della Ztl prevista per il centro storico che sarebbe dovuta partire da oggi verrà revocata. Al di là della figuraccia fatta dalla maggioranza e sopratutto dall’assessore Angela Martino che dimostra l’assoluta inadeguatezza nel ruolo che ricopre, per la prima volta in 8 anni questa compagine fa un mea culpa e libera i reggini che stavano insorgendo dopo quest’ultima trovata. Venerdì mattina nel corso di una conferenza stampa tenutasi simbolicamente proprio all’inizio di questa fantomatica Ztl avevamo con fermezza annunciato che sarebbe stato un disastro per i reggini e sopratutto per gli imprenditori del centro storico".

"Un provvedimento che avrebbe causato enormi disagi ai residenti - dicono gli azzurri - e che avrebbe svuotato la cittá per il resto dell’estate, come accaduto l’anno scorso con il fallimentare progetto dehors, per fortuna in questa occasione l’amministrazione sembra essersi folgorata sulla via di Damasco, nonostante qualche cittadino avesse già pagato la marca da bollo necessaria a ritirare il pass, ad ogni modo, meglio tardi che mai".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Revoca Ztl centro storico, ecco le reazioni e le polemiche

ReggioToday è in caricamento