rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
L'evento / Santa Caterina / Banchina Porto, 2

Rhegium Julii, ecco i finalisti del Premio Inedito 2022

Resi noti i nomi degli autori che si contenderanno il titolo nelle sezioni di poesia, silloge e racconto nella cerimonia del 29 agosto

Resi noti i nomi del finalisti del Premio Rhegium Julii Inedito. Le commissioni designate hanno esaminato le opere partecipanti alla 54° edizione del Premio nelle sezioni per la poesia inedita (sezione intitolata ad Ernesto Puzzanghera), la silloge (sezione intitolata a Gilda Trisolini) e il racconto (sezione intitolata ad Emilio Argiroffi).

Secondo quanto concordato dalla commissione per le sezioni poesia inedita e silloge, presieduta dal presidente del circolo Pino Bova e composta da Benedetta Borrata, Maria Florinda Minniti Giovanna Monorchio ed Elio Stellitano, si contenderanno la palma del primo premio per la poesia inedita: Pina De Felice (Reggio Calabria) con la poesia “ L’amore si vive”, Laura Garavaglia (Como) con la “Ada Byron Lovelac”, Giuseppe Laganà (Roma) con l’opera “Sono”, Raffaella Polverini (Trivolzio- PV) con  “Verso”, Pietro Praticò (Reggio Calabria) con “Le onde della vita”, Mirela Stellitano (Reggio Calabria) con la poesia “Chronos”. Al vincitore di questa sezione andrà un premio di 500 euro, la targa e il diploma.

Per la silloge, la stessa commissione ha poi selezionato la seguente rosa di finalisti: Antonella Caggiano (Pescara) con la raccolta “Dove vanno a dormire le viole”, Francesco Fedele (Bagnara Calabra) con “Luntri”, Lucia Lo Bianco (Palermo) con “Ladri di pelle”, Gregorio Magazzù (Palmi) con  “Pensieri e parole”, Margherita Parrelli (Roma) con “Tieni la pace in mano”, Giovanna Silvestri (Roma)  con la raccolta “Cantici in cammino” Simone Tedesco (Cuneo) con l’opera “Zoppie”, Al vincitore di questa sezione sarà pubblicata l’intera silloge.

Infine la commissione presieduta dal già dirigente scolastico Franco Cernuto e composta da Maria Rosa Falduto, Rosaria Surace e Ilda Tripodi, ha definito la rosa dei finalisti alla sezione racconto. Si tratta di Valerio De Nardo (Roma) con l’elaborato “ Il soldatino”, Pietro Praticò (Reggio Calabria) con “Il balò con i canditi di cedro”, Giuseppe Raineri (Bergamo) con il racconto “L’appartamento”, Roberto Rognoni (Conegliano) con “Dieci centesimi”, Clelia Sinopoli (Levico) con “Il mio piccolo mondo”, Luigi Troccoli (Castrovillari) con il racconto “ L’egiziana”. Anche al vincitore di questa sezione andrà un premio di 500 euro, oltre la targa e il diploma.

La cerimonia di consegna dei premi è prevista per lunedì 29 agosto, alle ore 21 presso il Circolo “Rocco Polimeni” di Reggio Calabria, alla presenza delle autorità locali.

Nel corso della serata sarà consegnato il riconoscimento "Una vita per la cultura", intitolato a Giuseppe Casile alla poetessa Maria Festa, personalità dalle notevoli doti creative e ispiratrice di tanti giovani talenti del territorio. La breve scheda illustrativa della vita e delle opere di Maria Festa è stata affidata a Francesca Neri.

La cerimonia sarà conclusa dalla consegna di riconoscimenti ai dirigenti scolastici Francesco Praticò (Liceo Statale Tommaso Gulli), Gabriella Ramondino (liceo scientifico “Enrico Fermi” Sant’Eufemia d’Aspromonte) e Serafina Corrado (Liceo scientifico "Leonardo Da Vinci") e alle rispettive docenti coordinatrici Teresa Megali Francesco Idotta, Mafalda Pollidori che hanno concorso al Progetto "Tesine" favorendo la nascita di un parco critico su Fortunato Seminara, Gilda Trisolini ed Emilio Argiroffi coinvolgendo gli studenti dei rispettivi istituti.

L’intrattenimento musicale che chiude ogni cerimonia di consegna dei premi vedrà  quest'anno protagonisti al pianoforte il maestro Sergio Puzzanghera con Ercole Contello alla batteria e Vincenzo Baldessarro al basso, che eseguiranno repertori intitolati "I love jazz" e "Latin jazz".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rhegium Julii, ecco i finalisti del Premio Inedito 2022

ReggioToday è in caricamento