rotate-mobile
L'anteprima

Cineteatro Odeon, il galà di apertura è sold out: l'emozione del maestro Caridi

Domani sera l'atteso evento nel quale il direttore artistico ha voluto coinvolgere tutti gli artisti reggini: "Sarà una grande festa per la città"

Sarà una grande festa per la città di Reggio Calabria e per questo, nel gala inaugurale del cineteatro Odeon, il maestro Roberto Caridi ha voluto coinvolgere il maggior numero possibile di artisti reggini. Alla vigilia dell’evento, il neo direttore artistico del teatro, che riapre dopo quattro anni, non nasconde l’emozione di questi giorni di gioia e frenesia: “Provo tanti sentimenti, tutti belli. C’è la soddisfazione per aver organizzato un evento così importante in poco tempo mettendo enorme impegno: ho voluto che ci fossero rappresentanti di tutte le forme d’arte e devo dire che hanno aderito subito tutti, gli unici che mancano sono quelli impossibilitati per motivi di lavoro. Sono orgoglioso di questa risposta, che mi fa capire quanto Reggio abbia fame di cultura, di vedere più spettacoli, di uscire e trovare eventi e opportunità di aggregazione”.

Una scommessa anche per i proprietari del teatro, quella di investire nella cultura aprendosi al territorio. E’ questa la dimensione del ritrovato Odeon, che nella fase iniziale funzionerà anche mettendo a disposizione di associazioni, scuole ed enti le proprie sale in affitto. Un primo appuntamento sarà, il 17 maggio, con il musical Burlesque ideato dall'Asd Royal Dance, i cui ballerini sono stati protagonisti di competizioni internazionali e anche a Ballando con le Stelle on the road, vicina a festeggiare il decennale di attività. “Vogliamo che sia un luogo nel quale artisti e musicisti possano esprimersi e trovare un loro spazio – continua Caridi – e mi sono reso conto che questa è un’esigenza soprattutto per i giovani, perché abbiamo già ricevuto molte prenotazioni”

Un ottimo inizio sarà il gala di domani sera, già sold out. “In due giorni i biglietti sono andati esauriti ed è un fatto che ovviamente mi rende felice ma nello stesso tempo mi dispiace perché in tanti mi stanno chiamando ma purtroppo non è rimasto nulla! Non possiamo superare la capienza del teatro che è comunque di 500 posti… abbiamo accolto gli spettatori fino al limite massimo”.

Protagonisti della serata, con inizio alle 21, saranno artisti di generi diversi, dal canto lirico, alla musica etnica, il pop, la danza, il pianoforte, cabaret e cantastorie. Tra le performance anche una chicca, la prima esecuzione live del brano da camera “Onde del ricordo” scritto da Caridi e il pianista e compositore Andrea Francesco Calabrese, che lo presenterà insieme al clarinettista Luigi Lombardo. Uscito in questi giorni per edizioni Eufonia sta interessando il mercato internazionale con buoni risultati anche in Cina e Giappone.

Ad aprire il programma dello spettacolo saranno le giovanissime voci bianche del coro Millevoci, mentre la chiusura è affidata alla ReggiOrchestra, formazione diretta dal maestro Caridi e composta da quaranta elementi di età che va dai 12 anni fino agli anta. “E’ per me un grande onore portarli su questo palco – dice – perché sono una bellissima realtà di Reggio, che merita di essere valorizzata”.

I giovani, come abbiamo detto, saranno al centro del progetto Odeon, per il quale il direttore artistico ha tante idee ma non le anticipa per scaramanzia. “Adesso dobbiamo partire e non ci sbilanciamo. Preferisco essere cauto e non fare annunci eclatanti, perché è chiaro che vogliamo costruire una programmazione significativa ampliando l'offerta esistente. Credo – conclude – che sia un obiettivo raggiunto poter restituire alla città un teatro che fa parte della sua storia… il resto si vedrà lungo la strada”.

Un sogno del maestro, però, lo conosciamo ed è la creazione di un’orchestra giovanile della città di Reggio Calabria. Riaprire al pubblico le sale dell’Odeon e favorire qui il movimento di giovani artisti e spettatori è sicuramente di buon auspicio anche per questo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cineteatro Odeon, il galà di apertura è sold out: l'emozione del maestro Caridi

ReggioToday è in caricamento