rotate-mobile
Il confronto / Gioia Tauro

Rifiuti, lo stop della capogruppo di Fratelli d'Italia al comune: "Troppi ecomostri"

Francesca Frachea si è confrontata con il governatore Roberto Occhiuto ed ha posto l'accento sul deturpamento del territorio gioiese

"Al governatore della Calabria Roberto Occhiuto ho manifestato le perplessità dei nostri cittadini, sfiduciati dalla concentrazione sul nostro territorio di ecomostri: discarica Marrella, depuratore Iam, termovalorizzatore, senza che vi sia mai stato il giusto supporto da parte della Regione. Questo ammassamento di impianti a notevole impatto ambientale unito ai clamorosi scippi di importanti servizi subiti nel corso degli anni dalla città, da ultimo quello dell'Ospedale Giovanni XXIII, acuisce la sensazione di assoluto abbandono da parte dell'ente regionale".

Così la capogruppo di FdI al comune di Gioia Tauro Francesca Frachea, sull'incontro avuto nei giorni scorsi alla Cittadella regionale con il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto. "Al termine dell'incontro - evidenzia - conclusosi con un formale impegno del governatore di totale apertura al dialogo con le istituzioni comunali, ho avuto modo di soffermarmi con lo stesso, per fargli presente che il mio gruppo (FdI) insieme al consigliere Richichi aveva già intrapreso un proficuo rapporto con il precedente assessore regionale all'Ambiente per velocizzare la bonifica della discarica Marrella e che reputiamo fondamentale non abbassare l'attenzione su questa bomba ecologica con cui la città è ancora costretta a convivere".

"Il presidente mi ha dato ampie rassicurazioni sul punto, ma io - ha concluso la capogruppo di Fratelli d'Italia al comune di Gioia Tauro, Franesca Frachea - e i miei colleghi continueremo ad occuparci di questi temi con il massimo impegno, come abbiamo fatto in questi tre anni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, lo stop della capogruppo di Fratelli d'Italia al comune: "Troppi ecomostri"

ReggioToday è in caricamento