rotate-mobile
La polemica

Battaglia: "Su rifiuti e sanità Occhiuto ha perso la bussola, ha preso troppo sole a ferragosto"

Il candidato reggino alla Camera dei deputati per il Partito democratico incalza il Governo regionale su due temi fondamentali per la qualità della vita dei calabresi

Battaglia Mimmo-2"Non è chiaro se il presidente Occhiuto abbia definitivamente spostato la sua residenza a Roma e quindi non viva la Calabria reale, o se invece abbia preso un po' troppo sole in questo periodo di ferragosto. Le sue affermazioni degli ultimi giorni sono di una gravità inaudita". Così in una nota l'assessore comunale reggino candidato al Collegio Reggio-Jonica della Camera dei deputati per il Partito democratico Domenico Battaglia (nella foto).

"Nel presentare la candidatura di Cannizzaro, il presidente parla del problema rifiuti come di una questione reggina, dovuta, a suo dire, al fatto che il Comune non paga. Il Presidente evidentemente non sa di che parla, primo perché Reggio Calabria risulta assolutamente in linea con tutti i pagamenti, e secondo perché ignora la condizione generalizzata che sta investendo la maggior parte dei comuni calabresi alle prese con una stringente emergenza rifiuti. Basta vedere le immagini delle principali città della nostra regione per rendersi conto di come Occhiuto non conosca minimamente le esigenze del territorio".

"D'altra parte - prosegue Battaglia - sul tema della sanità davvero il governatore sembra aver perso il lume della ragione. Parlando in consiglio regionale, in una sede ufficiale dunque, Occhiuto ha esortato le procure ad indagare sulle cooperative dei camici bianchi, gettando pesanti ombre e non meglio precisate accuse sull'operato dei medici calabresi. Ha già dimenticato forse il Presidente l'attività straordinaria di servizio che i nostri medici hanno compiuto durante l'emergenza Covid, reggendo sulle loro spalle un sistema sanitario alla deriva proprio a causa delle mancanze della politica".

"Se proprio non sa cosa dire per giustificare il suo spericolato malgoverno regionale Occhiuto - affonda Battaglia - eviti di attaccare chi quotidianamente suda il proprio camice, lottando in prima linea per la salute dei calabresi, e vada a cercare i problemi tra i suoi sodali politici che hanno messo in ginocchio la sanità regionale, spogliando la Calabria di una rete territoriale che avrebbe evitato il congestionamento delle grandi strutture".

"Sempre più spesso infatti i cittadini calabresi - conclude - sono costretti a curarsi, ed i medici ad operare, in locali fatiscenti, privi di spazi e strumentazioni adeguate, rischiando letteralmente la pelle a causa di reparti sempre più ingolfati ed interminabili liste d'attesa. Se in una situazione come questa il presidente della Regione ha il coraggio di prendersela con i medici, suscitando peraltro l'ira degli ordini professionali, è evidente che il centrodestra calabrese, dopo nemmeno un anno di governo, abbia già perso totalmente la bussola".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Battaglia: "Su rifiuti e sanità Occhiuto ha perso la bussola, ha preso troppo sole a ferragosto"

ReggioToday è in caricamento