rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
La sentenza

Raccolta rifiuti, il Tar ha deciso: Ecologia Oggi si aggiudica la gara

La Teknoservice pronta con il ricorso e intanto continuerà a gestire il servizio di raccolta affidato dal Comune in via temporanea

Brutto colpo per la Teknoservice, la società piemontese che da venti giorni sta gestendo in via temporanea la raccolta dei rifiuti in città: il Tar, sezione staccata di Reggio Calabria, ha infatti accolto il ricorso di Ecologia Oggi. 

Ecologia Oggi, l'azienda calabrese di Eugenio Guarascio, ha infatti partecipato al bando di Palazzo San Giorgio ed è arrivata seconda. Così ecco che ha presentato ricorso contro la società concorrente e contro il Comune di Reggio Calabria per le modalità di assegnazione del bando a Teknoservice.

La sentenza del Tar

Adesso la sentenza del Tar stabilisce che: "accoglie il ricorso principale e per l’effetto annulla i provvedimenti impugnati; respinge il ricorso incidentale; dichiara Ecologia Oggi S.p.A. aggiudicataria della gara per l’affidamento del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani e delle connesse prestazioni accessorie di igiene urbana nella Città di Reggio Calabria. Condanna il Comune di Reggio Calabria e la Teknoservice S.r.l. al pagamento, in favore della ricorrente, delle spese di lite, che liquida in euro 5.000,00 (cinquemila/00) ciascuno, oltre oneri di legge e refusione, in solido, del contributo unificato, se versato”.

La raccolta non si ferma

La raccolta non si ferma. La Teknoservice è pronta a presentare il ricorso al Consiglio di Stato. La società torinese infatti ha davvero scommesso sulla città e sui lavoratori e ha iniziato a lavorare giorno 11 dicembre, trovando tutte le attrezzature necessarie per dare avvio alle attività "buttando il cuore oltre l'ostacolo anche nella fase dell'incertezza"  come aveva specificato l'amministratore delegato Alberto Garbarini.

Il sindaco f.f. Brunetti: "Ciò che ci sta più a cuore è la continuità del servizio"

Brunetti Paolo-3"La sentenza - afferma Paolo Brunetti - tutela comunque la procedura di gara espletata dal Comune ed in questo senso le prerogative dell'amministrazione, e della comunità cittadina, sono assolutamente garantite. Ciò che ci sta più a cuore è naturalmente la continuità del servizio, a prescindere dell'impresa che lo espleta o che lo espleterà in futuro. Già in queste settimane abbiamo visto un importante cambio di passo nella gestione della raccolta e questo naturalmente deve continuare, a prescindere dalle controversie di tipo giudiziario amministrativo che, di fronte a bandi di questo livello, risultano assolutamente fisiologiche. Nel frattempo i nostri uffici sono al lavoro per evitare che la sentenza del Tar possa avere qualche ripercussione sul servizio e che l'attività di raccolta possa proseguire con la qualità che i nostri concittadini meritano. Io su questo sono fiducioso".

Il sindacalista punta al ritorno all'internalizzazione

Errante Antonello-3"Qui l'errore è uno solo" dice con chiarezza e un pizzico di rabbia Antonello Errante, sindacalista del Sul che lavora alla Teknoservice. "Il Comune deve ritornare a gestire il servizio, basta con i privati occorre l'internalizzazione del servizio. Così si abbassano i costi e soprattutto occorrono nuove discariche e termovalorizzatori. A Sambatello conferiscono i rifiuti tutti i Comuni della Città Metropolitana, non è sufficiente". 

"Con la Teknoservice i lavoratori si sono subito trovati bene, abbiamo visto attenzione verso i nostri bisogni tanto che abbiamo ricevuto subito un anticipo sullo stipendio visto che ervamo in difficoltà per la vecchia gestione. Stiamo lavorando bene e piano piano stiamo ripulendo la città, ma occorre mettere fine alla gestione dei privati". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta rifiuti, il Tar ha deciso: Ecologia Oggi si aggiudica la gara

ReggioToday è in caricamento