rotate-mobile
Cronaca

Lido comunale, la storia infinita: ennesimo rinvio per l’apertura della stagione estiva

Il presidente Delfino non si sbilancia: “Sappiamo di essere in forte ritardo, speriamo di essere pronti per la prossima settimana. Ma è una data che non mi sento di garantire”

È nuovamente rinviata l’apertura del Lido Comunale. Era il 13 giugno quando si informavano gli utenti che l’apertura dello stabile sarebbe slittata nuovamente per la prima decade di luglio. Il termine ultimo era fissato per giorno 15, siamo al 16 luglio e dell’apertura della stagione balneare targata  “Lido Comunale” non v’è traccia.

I lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza, sembrano incontrare un contrattempo dietro l’altro  e risultano essere ancora in corso d’opera. Inoltre pare non vi sia una data precisa per quanto concerne l’apertura della struttura.

Da oggi però, come annunciato dal presidente del consiglio comunale Demetrio Delfino, “sono aperte le prenotazione per le cabine.  Sino a domani saranno disponibili i moduli di richiesta di prelazione, ovviamente – sottolinea Delfino- si dovrà verificare la disponibilità  delle stesse in base alla loro messa in sicurezza o meno e al numero di richieste pervenute.

Lido comunale, delusione tra i bagnanti e i consiglieri di minoranza smentiscono il sindaco

Se il numero delle richieste supererà il numero delle cabine disponibili si dovrà procedere con l’assegnazione secondo certi parametri”. Proprio la disponibilità delle cabine sembra essere uno dei principali responsabili dei ritardi dei lavori ma, non l’unico come ci spiega Delfino: “Purtroppo i ritardi sono imputabili alle lungaggini burocratiche ed al mancato via libera da parte della Soprintendenza dei permessi sul progetto per la riqualificazione.

Inoltre, c’è da considerare il lavoro di messa in sicurezza e chiusura di tutta una parte della struttura pericolante, che deve essere interdetta al pubblico e questo – ribadisce Delfino - è un grosso lavoro da fare se consideriamo che a lavorare all’interno dello stabile sono i pochi uomini di Castore, che hanno anche altre mansioni da svolgere”.

Sui tempi di consegna, Delfino non si sbilancia, “Sappiamo di essere in forte ritardo, l’apertura era prevista per ieri e, considerati i tempi tecnici, non promettendo nulla speriamo di poter essere pronti per l’inizio della prossima settimana. Ma è una data che non mi sento di garantire”.

“Per quest’anno –continua Delfino- è andata così. Purtroppo il ritardo dei lavori ha fatto si che la stagione inizi molto tardi, ci scusiamo per l’accaduto ma –promette il presidente-, al termine di questa stagione estiva il lido sarà chiuso per far si che inizino i lavori di ristrutturazione completa per consegnare nel 2020 una struttura agibile e degna di nota.Confidiamo nel futuro”.

L’unica nota positiva, sino ad ora, è che il maltempo fa piangere solo con un occhio la città.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lido comunale, la storia infinita: ennesimo rinvio per l’apertura della stagione estiva

ReggioToday è in caricamento