rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Valorizzazione del territorio / Roghudi

Investimenti risorse Pnrr: incontro per lo sviluppo dell'area grecanica

Iniziativa promossa dai Comuni del territorio con l'Università Mediterranea. Il sindaco metropolitano ff Versace. "Sinergia tra gli Enti alla base di una programmazione condivisa"

"Non è tanto importante la quantità di fondi a disposizione da spendere, ma la qualità dei progetti e degli investimenti. Oggi siamo di fronte ad un'opportunità storica per il nostro territorio. Dobbiamo raccogliere questa sfida mettendo a sistema le migliori risorse e le tante eccellenze della nostra terra. In questo senso la Città metropolitana ha lavorato negli ultimi mesi, operando, anche in sinergia con i sindaci dei Comuni del nostro territorio, per farsi trovare pronta a questo appuntamento che finalmente è arrivato.

E' fondamentale in questo quadro comprendere che non deve prevalere una logica campanilistica, ma un progetto d'insieme capace di valorizzare tutti i territori. Le risorse dei singoli comuni, le eccellenze da valorizzare, vanno assolutamente messe a sistema. Altrimenti si rischia di programmare investimenti meno efficaci che rimangono fini a se stessi e non rispondono a quella logica di sviluppo di ampio respiro che stiamo promuovendo in tutti i settori".

Lo ha detto il sindaco facente funzioni della Città metropolitana di Reggio Calabria Carmelo Versace nel corso del suo intervento all'incontro "Verso una strategia di sistema per lo sviluppo dell'area grecanica" tenutosi oggi presso l'Access point dell'Area Grecanica di Roghudi. Al convegno, insieme al rappresentante metropolitano, hanno preso parte il promotori dell'iniziativa, il sindaco di Roghudi e presidente dell'Associazione dei Comuni dell'area grecanica, Pierpaolo Zavettieri, il rettore dell'Università Mediterranea, Santo Marcello Zimbone, il prefetto di Reggio Calabria, Massimo Mariani, e il presidente dell'Ente Parco Nazionale, Leo Autellitano. Presenti anche i sindaci e amministratori di tutti i Comuni dell'area.

Un incontro che è servito a fare il punto sulle strategie di sviluppo condivise per il territorio dell'area grecanica, una delle aree geografiche di maggior pregio del comprensorio metropolitano, con un focus specifico all'interazione tra l'Associazione dei Comuni e l'Università Mediterranea di Reggio Calabria, protagoniste di una sinergia istituzionale che ha già prodotto numerosi frutti in termini di studio e programmazione per lo sviluppo del basso Jonio reggino.

"Ringrazio gli organizzatori di quest'assise - ha dichiarato ancora Versace - trovo davvero pertinente il ruolo sinergico instaurato dai Comuni di quest'area con l'Università Mediterranea alla quale sono peraltro profondamente legato per il mio percorso formativo. Credo sia un momento di confronto davvero importante, perchè consente di mettere al tavolo i diversi attori istituzionali coinvolti ed aprire un dialogo già operativo sul tema della programmazione dei fondi del Pnrr".

"Un tema centrale - ha poi aggiunto Versace - è certamente quello delle infrastrutture da dedicare mobilità e dei trasporti. La cabina di regia per la spesa dei fondi del Pnrr deve essere un'eccellenza del nostro territorio, in grado di coinvolgere professionisti di alto livello e diventare un fulcro della programmazione su tutti i settori.

Altrimenti il rischio è quello di non riuscire a stare dietro alle scadenze che abbiamo da qui alle prossime settimane. Il nostro obiettivo è quello di proporre le peculiarità del nostro territorio in un contesto più ampio, sul piano nazionale ed internazionale. Su questo stiamo avendo anche buoni risultati e dobbiamo essere capaci di
osare un pò di più. Ed in questo senso fondamentale sarà la sinergia che stiamo mettendo in campo con tutti gli enti coinvolti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimenti risorse Pnrr: incontro per lo sviluppo dell'area grecanica

ReggioToday è in caricamento