rotate-mobile
Cronaca

Violenta rissa alla stazione centrale, identificati e denunciati cinque rumeni

Decisivo l'intervento della Polizia Ferroviaria che, con l'ausilio dei Carabinieri e delle Volanti, ha fermato ed identificato i protagonisti dello scontro, sequestrato un coltello, un bastone ed un tubo d'acciaio

Se le sono date di santa ragione trasformando la stazione centrale di Reggio Calabria in un ring senza regole, impugnando bastoni, tubi d’acciaio e coltelli. Gli agenti della Polizia Ferroviaria, grazie all’ausilio dei Carabinieri e delle Volanti, li hanno riconosciuti e denunciati.

Tutto è accaduto qualche sera fa, quando una lite, iniziata in una piazza della città, si è protratta all’interno della stazione. I 5 protagonisti della rissa, scaturita per futili motivi, sono stati tempestivamente intercettati e fermati dagli operatori della Polizia Ferroviaria, grazie anche all’ausilio delle Volanti e dei militari dell’Arma dei Carabinieri.

I soggetti, tutti di nazionalità rumena, sono stati identificati e deferiti all’autorità giudiziaria: quattro di loro sono stati denunciati per rissa, di cui uno è stato anche indagato per tentate lesioni aggravate dall’uso di un bastone; il quinto uomo è stato denunciato per possesso ingiustificato di armi o oggetti atti a offendere, perché trovato in possesso di un tubo d’acciaio lungo 45 centimetri e di un coltello con lama lunga 7 centimetri, entrambi occultati all’interno di uno zaino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta rissa alla stazione centrale, identificati e denunciati cinque rumeni

ReggioToday è in caricamento