Rizziconi, sorpresa a rubare vestiti in un centro commerciale: arrestata 32enne

La donna è stata fermata dai carabinieri grazie alla collaborazione dei dipendenti del negozio. Gli uomini dell'Arma hanno arrestato inoltre nella Piana altre 4 persone per reati vari

Una pattuglia dei carabinieri

Stava per superare le barriere antitaccheggio di un negozio di abbigliamento con jeans, magliettine ed abiti lunghi, nascosti all’interno della borsa, per un valore complessivo di circa 150 euro, quando è stata bloccata e arrestata dai carabinieri. A finire in manette Stefania Iemma, 32enne, colta in flagranza di reato e accusata di furto aggravato.

L’arresto è avvenuto ieri mattina in un noto centro commerciale di Rizziconi, grazie anche alla collaborazione dei dipendenti del negozio, dopo che i militari dell’Arma, impegnati in un servizio di pattuglia appiedata, hanno notato la presenza della donna che, con fare sospetto, si destreggiava tra vari capi di vestiario. Dopo una perquisizione personale i militari hanno trovato la 32enne in possesso anche di un paio di forbici, utilizzate poco prima per rimuovere dai capi d’abbigliamento le placche antitaccheggio. La donna adesso è ristretta ai domiciliari presso la propria abitazione a disposizione dell' autorità giudiziaria.

Arresti nella Piana

Durante la scorsa settimana, inoltre, i carabinieri della compagnia di Gioia Tauro hanno arrestato altre quattro persone per vari reati in flagranza di reato: Gerardo Pio Lopez, 70enne, responsabile del reato di furto aggravato di energia elettrica, per aver realizzato un allaccio diretto alla rete di distribuzione Enel per alimentare la propria abitazione; Giuseppe Speranza, 77enne, responsabile del reato di evasione e resistenza a pubblico ufficiale, perchè dopo essere stato sorpreso fuori della sua abitazione, nonostante ristretto ai domiciliari per reati associativi, ha minacciato e ingiuriato un equipaggio dell’Arma per opporsi all’arresto per evasione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Laureana di Borrello, è finito in manette, in flagranza di reato, Francesco Gallizzi, 24enne del luogo, perché sorpreso senza autorizzazione alcuna, fuori dalla sua abitazione, nonostante gli arresti domiciliari, reiterando una condotta già tenuta nei mesi scorsi. Infine, a Rosarno, in Contrada Bosco, i carabinieri di San Ferdinando, dopo ininterrotte ricerche, hanno rintracciato e tratto in arresto un cittadino ghanese, Suleman Nuvu, 38enne, già noto alle forze dell’ordine, in quanto destinatario di un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Palmi, dopo una condanna definitiva a 8 mesi di reclusione, per i reati di minaccia e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rocco Santo Filippone: il mediatore "un passo sotto Dio" nella gerarchia mafiosa

  • Intercettazioni e collaboratori di giustizia, le basi investigative dell'operazione "Pedigree"

  • Operazione "Pedigree", 500 euro per portare un cellulare in carcere a Maurizio Cortese

  • Festa di Madonna, la processione non si farà: la Sacra Effigie sarà esposta in Cattedrale

  • Incendiata l'auto di un imprenditore, la solidarietà di Confindustria e Ance Reggio

  • 'Ndrangheta, schiaffo alle storiche cosche Serraino e Libri: ecco i nomi dei 12 arrestati

Torna su
ReggioToday è in caricamento