rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Rizziconi

Lo Stato ribadisce la sua presenza nel territorio della piana

Dopo l'operazione contro la 'ndrangheta si è riunito il comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza

Si è svolta questa mattina presso il Comune di Rizziconi una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, coordinata dal prefetto Massimo Mariani, cui hanno preso parte il procuratore della Repubblica Giovanni Bombardieri; il procuratore aggiunto Gaetano Paci; il questore, Bruno Megale; il comandante provinciale dei Carabinieri, Marco Guerrini; il comandante provinciale della guardia di finanza, Maurizio Cintura; il sindaco Metropolitano, Giuseppe Falcomatà; il sindaco di Rizziconi, Giovinazzo; il sindaco di Cittanova e presidente del comitato esecutivo dell’associazione dei comuni della piana di Gioia Tauro “Città degli ulivi”, Cosentino; il sindaco di Scido e presidente dell’assemblea dell’associazione dei comuni della piana di Gioia Tauro “Città degli ulivi”, Zampogna.

L’incontro rappresenta un ulteriore, tangibile segnale di attenzione e vicinanza delle Istituzioni alle comunità della Piana ed alle persone che si sono esposte denunciando la criminalità organizzata.

Si è inteso ribadire con forza la presenza dello Stato su quel territorio, a garanzia e tutela della collettività contro ogni forma di pressione esercitata dalla ‘ndrangheta.

Sono stati evidenziati i risultati raggiunti dalle forze dell’ordine in termini tanto di attività di prevenzione che di repressione che, unitamente all’operato della magistratura, hanno consentito di porre in essere un’efficace azione di contrasto della criminalità.

Significativa, in tal senso, la recente pperazione di polizia giudiziaria con la quale, nella giornata del 4 ottobre scorso, è stata data esecuzione a tre provvedimenti di fermo di indiziato di delitto emessi dalle procure della Repubblica di Ancona, Reggio Calabria e Brescia nei confronti di esponenti della cosca Crea.

La riunione è stata anche l’occasione per un confronto su problematiche e disagi di natura sociale e culturale. Al riguardo, è stata ribadita la necessità di promuovere e diffondere iniziative culturali, strumento insostituibile per contrastare l’illegalità, con particolare attenzione ai giovani ed al coinvolgimento del mondo scolastico.

È stato altresì evidenziato il rilievo di una sinergia tra gli amministratori locali e le istituzioni, e sottolineato come molti sindaci del territorio abbiano attuato azioni positive e propositive, finalizzate a contrastare il disagio culturale e sociale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Stato ribadisce la sua presenza nel territorio della piana

ReggioToday è in caricamento