rotate-mobile
Il progetto

Sacal, Saccomanno plaude a Occhiuto e chiede "governance all'altezza"

Il ritorno alla gestione pubblica della società che gestisce gli aeroporti calabresi ha convinto il commissario regionale della Lega

Finalmente la questione Sacal si è sbloccata e la società di gestione degli aeroporti è tornata in mano alla regione. Un buon risultato per il presidente Occhiuto che è riuscito ad ottenere il controllo totale della stessa e, quindi, poter svolgere quel percorso di cambiamento che dovrebbe avvicinare la Calabria al resto dell’Italia e del mondo”. A parlare è Giacomo Saccomanno, commissario regionale della Lega ima Calabria.

Per Saccomanno: ”I trasporti sono un settore importante in quanto consentono la riduzione delle distanze tra i vari paesi e, quindi, la valorizzazione dei nostri territori anche sotto l’aspetto turistico. Adesso, però, bisogna individuare una governance di spessore e di livello che possa sostenere lo sforzo della regione e ricondurre gli aeroporti calabresi ad una gestione adeguata e che possa consentire la crescita di tutti e tre gli scali esistenti”.

“Un lavoro difficile - conclude Saccomanno - ma che deve essere un pensiero primario di chi andrà a svolgere questa attività di rilievo e fondamentale per la crescita del territorio”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sacal, Saccomanno plaude a Occhiuto e chiede "governance all'altezza"

ReggioToday è in caricamento