Cronaca San Luca

San Luca, arrivano iniziative per la socialità dei minori

Il tavolo tecnico permanente per l'infanzia riunitosi ha varato una serie di proposte per il borgo a favore dei più piccoli

Dopo la recente costituzione, dal Tavolo tecnico permanente per l’infanzia e minori di San Luca vengono presentate le altre due proposte concrete, cioè il progetto “Arti e mestieri”, per tramandare le tradizioni e renderle produttive, e la diffusione dalla pallavolo, per creare socialità fra bambine e ragazze, che fanno seguito alla prima iniziativa del "Consiglio comunale dei ragazzi". 

Al municipio di San Luca, infatti, c’è stata una riunione specifica relativa alle due idee sulle quale si è lavorato nelle scorse settimane e che prossimamente prenderanno forma, guardando sempre ai più piccoli con ripercussioni positive sui più grandi e su tutto il paese, tra sviluppo socio-culturale-economico.

Al vertice, che a breve sarà seguito da uno generale con tutte le componenti dell’organismo tecnico, hanno preso parte il promotore Emanuele Mattia, garante metropolitano per l’infanzia e l’adolescenza; Francesco Rao, presidente dipartimento Calabria associazione nazionale sociologi; il sindaco Bruno Bartolo e il presidente del Consiglio Domenico Giorgi;  per il Comitato Olimpico Nazionale Italiano Giorgio Lico, vicepresidente regionale e per la Federazione Italiana Pallavolo Carmelo Sestito, presidente regionale; Bruno Gurnari, Consigliere regionale e Domenico Panuccio presidente provinciale.

Nel corso dello stesso, è emersa la disponibilità di Coni e Fipav, rafforzata da un successivo sopralluogo nelle due palestre scolastiche del borgo, a mettere in campo iniziative tecniche, come il reperimento di istruttori, e logistiche, come l’allestimento degli spazi di gioco, in modo tale che le giovani sanluchesi abbiano finalmente un’attività che permetta loro di stare insieme, divertirsi e crescere il proprio bagaglio personale, come per i giovani già avviene con il calcio. Inoltre, sempre nel corso della riunione, Rao, autore di un “Arti e mestieri” depositato al progetto al Comune per una prossima concretizzazione, ha spiegato la valenza socio-economica e culturale dello stesso progetto e come si dovrà sviluppare abbinando la passione e l’esperienza degli anziani, come la signora Saveria, che, dopo il vertice, nel proprio laboratorio ha dato sfoggio di saggia simpatia ed abilità manuale e creativa al telaio.

Infine, alcuni componenti del Tavolo hanno visitato la casa di Corrado Alvaro e il centro antico di San Luca, a testimoniare voglia di calarsi nella realtà locale e di comprenderne le potenzialità da valorizzare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Luca, arrivano iniziative per la socialità dei minori

ReggioToday è in caricamento