Giovedì, 18 Luglio 2024
È storia / Villa San Giovanni

Jaan Roose domina lo Stretto, non è record mondiale ma resta un'impresa epica

Dopo 2.57 minuti, l'atleta della Red Bull è passato dalla costa calabrese a quella siciliana in bilico su una slackline di 1,9 cm di larghezza. La caduta a pochi metri dall'arrivo ha infranto il sogno di entrare nel guinness dei primati

Dopo quasi tre ore Jann Roose, è riuscito a fare l’impossibile. Ha camminato su un filo attraversando lo Stretto. Partito dal pilone di Santa Trada a Villa San Giovanni è arrivato sino alla costa siciliana sul pilone gemello di Torre Faro. Sotto il limite di tempo previsto, (era stato preventivato un tempo di percorrenza che andava dalle 3 alle 4 ore), l'atleta della Red Bull è rimasto sotto le tre ore.

La strarodianria impresa, però, registra un grande rammarico. A pochi metri dall’arrivo, il tre volte campione estone, dopo aver percorso 3,6 chilometri è caduto a pochi passi dal traguardo. Questa caduta, che non toglie nulla all’impresa che resterà nella storia, non gli permette di entrare nel guinness world record. Proprio gli ultimi metri, erano considerati i più difficoltosi. Il dislivello che si registrava era quasi di 100 metri più basso rispetto agli ancoraggi fissati al pilone di Torre Farro, con un angolo di 5 gradi. Una scalata, più che una passeggiata.

Il primo uomo a passeggio sullo Stretto, le foto dell'impresa epica di Jaan Roose

La stanchezza ed il caldo hanno fatto il resto. Le incerte condizioni meteo, hanno rimandato l’impresa di qualche giorno. Ieri la prova generale e, questa mattina, intorno alle 8.40 la decisione di provare. 

Dopo l’impresa epica il 32enne estone, sfinito, ha dichiarato: “Mi sento ‘jaantastic’, sono super contento, un po' stanco e provato… ma ragazzi, ho fatto la storia, ho camminato per 3,6 km sullo Stretto di Messina! È stata una lunga camminata, piena di sorprese dall'inizio alla fine, ho avuto qualche difficoltà, ma il tempo è stato buono, mi aspettavo più vento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jaan Roose domina lo Stretto, non è record mondiale ma resta un'impresa epica
ReggioToday è in caricamento