rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Le indagini / Roccella Ionica

Sbarchi migranti, la polizia ferma sette presunti scafisti

Cinque egiziani sarebbero i responsabili dello sbarco del 14 novembre, mentre gli altri due, uno di nazionalità siriana e l’altro di nazionalità turca, sarebbero i responsabili di quello del giorno successivo

Nei giorni scorsi, le attività investigative svolte a seguito degli sbarchi di cittadini extracomunitari avvenuti presso il Porto di Roccella Ionica, hanno permesso di individuare e sottoporre a fermo di indiziato di delitto 7 presunti scafisti, allo stato ristretti presso la casa circondariale di Locri.

Nei fatti, 5 di questi, tutti di nazionalità egiziana, sono stati fermati in relazione allo sbarco di 263 migranti, giunti a bordo di un peschereccio di circa 25 metri, lo scorso 14 novembre dagli investigatori della polizia della Squadra mobile e del commissariato di Siderno, in collaborazione con il personale della Sezione operativa navale della guardia di finanza di Roccella Jonica.

Gli altri due, uno di nazionalità siriana e l’altro di nazionalità turca, sono stati fermati all’esito delle attività concernenti lo sbarco di 82 migranti avvenuto lo scorso 15 novembre, dagli uomini del commissariato di Siderno e della Sezione operativa navale della guardia di finanza di Roccella Jonica. I 7 scafisti fermati si sommano agli altri 50 individuati e fermati dall’inizio dell’anno, a fronte di 85 sbarchi e 6.975 extracomunitari giunti sulle nostre coste.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarchi migranti, la polizia ferma sette presunti scafisti

ReggioToday è in caricamento