rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Il fatto / Caulonia

Barca a vela carica di migranti si arena sulla spiaggia, a bordo anche un morto

Per i 57 profughi pachistani si è messa in moto la macchina dei soccorsi

L’ultimo sbarco di migranti sulle spiagge della locride porta con se il dramma della morte. Sulla barca a vela che si è arenata, questa mattina, sulla spiaggia di Caulonia ci sarebbe anche un migrante deceduto.

Per gli altri 57 profughi, tutti di sesso maschile e di nazionalità pachistana, è stata avviata la macchina dei soccorsi da parte della prefettura di Reggio Calabria, guidata da Massimo Mariani, e del comune di Caulonia.

La barca a vela usata per raggiungere le coste reggine, infatti, è stata trainata verso il porto “Delle Grazie” di Roccella Jonica da un pattugliatore della Guardia costiera, mentre i migranti sopravvissuti verranno trasferiti per la prima accoglienza all’interno del Palasport di Caulonia Marina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barca a vela carica di migranti si arena sulla spiaggia, a bordo anche un morto

ReggioToday è in caricamento