Ancora uno sbarco di migranti al "Porto delle grazie": sbarcati in quarantatré

Su un'imbarcazione, soccorso al largo di Roccella Jonica da Guardia costiera e Guardia di finanza, viaggiavano clandestini provenienti da Siria, Egitto, Pakistan e Bangladesh

Uno sbarco

Ancora un sbarco di migranti a Roccella Jonica. Il "Porto delle Grazie" si conferma al centro delle rotte clandestine che si diramano da Nord Africa e Medio Oriente. La notte scorsa, infatti, è giunta da  nel porto di Roccella, come rende noto la Prefettura di Reggio Calabria, rimorchiata da unità della Guardia Costiera e del Roan della Guardia di Finanza che l'hanno raggiunta e soccorsa  al largo, una imbarcazione con a bordo 43 migranti, provenienti da Siria, Egitto, Pakistan,  Bangladesh.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm contro il Covid: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Nuove misure contro il Coronavirus, verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • La Calabria verso il coprifuoco e la chiusura delle scuole: in arrivo nuova ordinanza regionale

  • Falcomatà battezza la sua nuova giunta: "Capaci di vincere le partite più difficili"

  • La droga in Sicilia arrivava via mare, due arresti sulle acque dello Stretto

  • "Batteri coliformi nell'acqua", scatta il divieto per uso alimentare in alcune zone della città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento