Si scambiano la droga a pochi passi dalla caserma dell'Arma, due arresti

I giovani spacciatori sono stati fermati dai carabinieri delle stazioni di Palizzi che erano a Melito per una riunione presso la compagnia, in un borsone 650 grammi di marijuana

La droga sequestrata dai Carabinieri

I carabinieri della stazione di Palizzi Marina e Melito Porto Salvo hanno arrestato A.P. e F.Z., di 24 e 29 anni, trovati in possesso, complessivamente, di oltre due chili tra hashish e marijuana. Lo scambio tra i due è avvenuto a circa duecento metri dalla caserma dei Carabinieri di Melito Porto Salvo, in pieno centro storico.  

I delinquenti, si sa, cercano sempre di sfuggire ai controlli dei carabinieri. Quasi tutti, perlomeno. Non è il caso di A.P. e F.Z., due ventenni melitesi che, ieri pomeriggio, sono stati beccati in possesso di grosse quantità di stupefacenti, a due passi dalla compagnia dei Carabinieri di Melito Porto Salvo. Ingenuità? Spavalderia? Eccessiva confidenza? Le motivazioni sono ancora al vaglio degli inquirenti che, quando ieri hanno beccato i due giovani, non hanno creduto ai loro occhi. 

Questa la ricostruzione dei fatti: ieri pomeriggio due carabinieri della stazione di Palizzi Marina erano di passaggio a Melito Porto Salvo per una delle tante riunioni di coordinamento tra stazioni vicine. Arrivati, però, in pieno centro storico, i militari dell’Arma si sono accorti di un ragazzo che, uscendo da un condominio, furtivamente ha consegnato una grossa borsa ad un altro giovane, che si trovava in sosta su un’auto a bordo strada, senza neppure salutarsi. 

Troppo sospetto quel movimento per i carabinieri che, vista la situazione, hanno deciso di intervenire e di fermare il giovane alla guida della macchina. E i loro sospetti erano fondati: all’interno della borsa, infatti, c’erano 650 grammi di marijuana, appositamente confezionati in una busta di plastica.

I carabinieri, quindi, una volta chiamati in supporto i militari della Compagnia di Melito Porto Salvo, hanno approfondito la posizione del giovane che aveva ceduto lo stupefacente: nella sua abitazione i militari hanno trovato altra droga, e in particolare oltre un chilo di marijuana e oltre mezzo chilo di hashish. Sono quindi scattate le manette per i due giovani, che dovranno ora rispondere del reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti. In attesa dell’udienza di convalida, i due sono finiti al carcere “Panzera” di Reggio Calabria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Tar Calabria boccia la scelta di Spirlì, per i giudici amministrativi si può tornare in classe

  • Coronavirus, la Calabria resta in zona rossa: nuova ordinanza del ministro Speranza

  • Il pm Musolino boccia i commissariamenti: "Fallimento a tutto tondo"

  • 'Ndrangheta, sigilli alla "Pescheria del viale" e ai conti di Alfonso Molinetti e dei familiari

  • Un malore stronca un anziano sul centralissimo Corso Garibaldi

  • Birre al bergamotto e all’estratto di olive conquistano il palato e fanno bene alla salute

Torna su
ReggioToday è in caricamento