Cronaca

"Favori ai boss di 'ndrangheta", revocati i domiciliari all'ex direttrice del carcere

Gli arresti sono stati sostituiti dal gip Domenico Armaleo con la sospensione dalle funzioni per un anno

Maria Carmela Longo

Revocati gli arresti domiciliari per Maria Carmela Longo, l'ex direttrice del carcere, arrestata il 25 agosto scorso con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, nello specifico per aver favorito in carcere boss e loro sodali. Il gip di Reggio Calabria Domenico Armaleo ha disposto la sospensione dalle funzioni per un anno.

A darne notizia è Gazzetta del Sud. La procura aveva espresso parere favorevole all'istanza. Longo, che fino al suo coinvolgimento nell'inchiesta dirigeva la sezione femminile del carcere romano di Rebibbia, poco dopo l'arresto si è difesa nel corso dell'interrogatorio di garanzia respingendo ogni accusa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Favori ai boss di 'ndrangheta", revocati i domiciliari all'ex direttrice del carcere

ReggioToday è in caricamento