rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca

R-Evolution Project: la compagnia Scena Nuda approda in Uruguay

Da "Penelope" al teatro Sodre di Montevideo, al laboratorio di biomeccanica: le iniziative promosse per il Focus sul teatro italiano

Scena Nuda in Uruguay: la compagnia teatrale reggina diretta da Teresa Timpano è, infatti, da qualche giorno a Montevideo, nell’ambito di R-Evolution Project, progetto che valorizza, grazie ai fondi del ministero della Cultura e a Boarding Pass Plus, la mobilità degli artisti italiani all’estero. In quest’ambito, come si diceva, l’Ats formata da Scena Nuda, Nuovo Teatro Sanità, Sardegna Teatro e Primavera dei Teatri ha organizzato in Uruguay - in collaborazione con Inae, Istituto italiano di Cultura e Implosivo - un Focus di teatro contemporaneo al Teatro Sodre di Montevideo, uno dei più importanti della capitale.

All’interno del Focus, ovvero il "Primo Ciclo di Teatro italiano contemporaneo", Scena Nuda presenterà, il 3 settembre, "Penelope", lo spettacolo interpretato da Teresa Timpano, con la regia di Matteo Tarasco, che, dopo il debutto al Festival di Spoleto, è stato poi accolto con successo in tutta Italia: un intenso monologo che offre una visione profonda, viscerale del Mito.

"Penelope", dunque, approda in Uruguay, in un prestigioso contesto e in un Focus che prevede, inoltre, la messinscena di "Darwin Inconsolabile", di Lucia Calamaro, per Sardegna Teatro, che co-produce con Oscenica anche il terzo spettacolo che sarà proposto a Montevideo, “Real Heroes”, di Mauro Lamanna e Juan Pablo Aguilera Justiniano.

Sempre nell’ambito del progetto, inoltre, in questi giorni, il co-fondatore di Scena Nuda, Filippo Gessi, sta conducendo a Montevideo un workshop - della durata di una settimana - di biomeccanica, training fisico per allievi attori.

"Un’iniziativa molto interessante", dichiara Teresa Timpano, a proposito dell’esperienza in corso a Montevideo; "ci hanno riservato una grande accoglienza, siamo contentissimi", afferma, aggiungendo, inoltre, come ci sia molta attesa per "Penelope", che sta già facendo registrare il sold out.

Un momento importante, dunque, per Scena Nuda, per la connessione, lo scambio e l’incontro artistico e culturale tra Italia e Sud America, che si realizza attraverso questo Focus, nonché un riscontro del grande lavoro attuato in questi anni dalla compagnia reggina, per portare avanti una visione teatrale che parta dal territorio per poi aprirsi, come in questo caso, ad un confronto e ad un’interazione internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

R-Evolution Project: la compagnia Scena Nuda approda in Uruguay

ReggioToday è in caricamento