rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Giustizia

Sciopero magistrati, a Reggio ha aderito il 56% dei giudici

Di Palma: "La magistratura non è stata ascoltata adeguatamente in merito a questa legge di riforma"

 E' stata del 56% la percentuale di adesione allo sciopero dei magistrati della Procura di Reggio Calabria, indetto dall'Associazione nazionale magistrati contro la riforma dell'ordinamento giudiziario.

"Questo sciopero è stato essenzialmente motivato dalla circostanza per cui la magistratura non è stata ascoltata adeguatamente in merito a questa legge di riforma, che è passata alla Camera e che prossimamente passerà al Senato". Così alla Dire Roberto Di Palma, procuratore della Repubblica al Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria e presidente della sezione distrettuale reggina dell'Anm.

"Ci sono tanti punti che - spiega - non sono condivisibili, ad esempio quello del fascicolo di performance dei giudici che prevede e immagina una gerarchizzazione degli uffici giudicanti, analogamente a quella che è la partecipazione del foro della progressione in carriera dei magistrati. Ed infine su quello che va sempre più affermandosi con una separazione di carriere tra giudice e pubblico ministero che fa venir meno quello che è una cultura a tutto tondo della giurisdizione e dei magistrati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero magistrati, a Reggio ha aderito il 56% dei giudici

ReggioToday è in caricamento