rotate-mobile
La stoccata

Vicenda scuola San Sperato, FI: "Promesse del Comune disattese"

La nota dei consiglieri comunali. Da mercoledì 19 ottobre alcune classi della scuola primaria dal plesso Artuso, in cui si trovano adesso, saranno trasferite all’edificio sito in via Riparo vecchio, a Cannavò

"In riferimento alle decisioni assunte dal dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo San Sperato – Cardeto, ci sentiamo di prendere le parti della scuola, quindi delle famiglie, dei cittadini, che a cascata stanno subendo disagi importanti causati dall’inefficienza dell’attuale Amministrazione comunale. Reggio ha bisogno di risposte, non di promesse puntualmente non mantenute. Reggio merita di più!".

E' quanto afferma la nota congiunta che porta la firma dei consiglieri comunali reggini di Forza Italia, a sostegno dell’azione intrapresa dalla dirigente Currà che, gioco forza, si è trovata costretta ad assumere una decisione che senza dubbio causerà diverse difficoltà a tante famiglie e tanti piccoli studenti: a partire da domani, il trasferimento di alcune classi della scuola primaria dal plesso Artuso di San Sperato, in cui si trovano adesso, all’edificio sito in via Riparo vecchio, a Cannavò.

"Questo fino a data da destinarsi, vale a dire fintanto che l’Amministrazione comunale  - continuano i consiglieri - non manterrà gli impegni assunti, cioè la consegna della documentazione necessaria che attesti l’ingresso degli alunni e del personale in totale sicurezza nel nuovo edificio scolastico. "Consapevoli del disagio causato...” specifica giustamente la nota ufficiale a firma del dirigente scolastico, che ancora è in attesa anche della conferma, sempre da parte dell’Amministrazione comunale, circa l’effettività del servizio di trasporto pubblico scolastico, altro impegno assunto dal Comune ma di cui non si sa nulla di preciso".

"Garantire a parole e poi disattendere ogni promessa è il modus operandi che caratterizza l’Amministrazione di Reggio ormai da anni – incalzano i consiglieri Federico Milia, Antonino Caridi, Antonino Maiolino e Roberto Vizzari –
come conferma questa occasione. Siamo testimoni degli impegni assunti a nome del Comune e del sindaco dal consigliere di maggioranza Filippo Burrone, durante una riunione tenutasi circa un mese fa. Aveva assicurato che entro l’inizio di ottobre sarebbero stati consegnati i locali che l’Istituto San Sperato – Cardeto attende. Ovviamente non si hanno più notizie. È l’ennesima presa in giro alla Comunità. Non si può andare avanti così... Come gruppo di Forza Italia stiamo incalzando l’Amministrazione affinché risolva la situazione il prima possibile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenda scuola San Sperato, FI: "Promesse del Comune disattese"

ReggioToday è in caricamento