rotate-mobile
Gli interventi / Bova Marina

Depuratore, case popolari e scuole, con i nuovi fondi si riparte

La soddisfazione dell'assessore comunale Elvira Tuscano: "Perseguire alcuni obiettivi in modo disinteressato per il bene della comunità alla fine paga sempre"

Con decreto del ministro dell'Interno in corso di pubblicazione su Gazzetta ufficiale che dispone lo scorrimento della graduatoria dei progetti ammissibili per l'anno 2022 è stato assegnato un finanziamento di 230.000.00 euro per la progettazione esecutiva relativa alla messa in sicurezza degli edifici scolastici ed in particolare, dell'Istituto comprensivo di Via Pasubio a Bova Marina.

Assessore Elvira Tuscano"Questo risultato come tanti altri, si è reso possibile per l'ottimo lavoro svolto dall'Ufficio tecnico del comune che ha saputo riorganizzare le proprie risorse umane con la nuova gestione del responsabile di settore riuscendo a programmare e partecipare ai vari numerosi bandi del Pnrr che richiedevano competenze prima inespresse o sconosciute e che continuano a dare frutti positivi per la nostra comunità - ha dichiarato l'assessore ai Lavori pubblici, all'urbanistica e all'ambiente Elvira Tuscano (nella foto)". 

"E' di qualche settimana addietro - prosegue l'assessore - la comunicazione del finanziamento per l'importo di 1 milione di euro al Comune di Bova Marina per la riqualificazione ed il recupero dell'area degradata e del complesso case popolari Aterp di via Forli nell'ambito del progetto di rigenerazione urbana del comprensorio grecanico di 5.000.00 con Melito capofila in corso di attuazione".

L'assessore comunale, ancora, ha reso noto che "è stata conclusa la gara d'appalto per la realizzazione del nuovo depuratore del Comune fortemente osteggiato da interessi miopi ed angusti che hanno trovato purtroppo udienza, senza incidere più di tanto in altri organi dello Stato col sequestro inopinato del relitto e dell'area prescelta che avrebbe dovuto mettere la parola fine a quest'opera fondamentale".

"Situazione che - ha concluso l'assessore - ha segnato il punto di non ritorno con l'individuazione della ditta vincitrice, la Calgeco srl, cui a breve saranno consegnati i lavori. La coerenza e la pervicacia nel perseguire alcuni obiettivi in modo disinteressato per il bene della comunità alla fine paga sempre".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depuratore, case popolari e scuole, con i nuovi fondi si riparte

ReggioToday è in caricamento