rotate-mobile
Cronaca

Sequestrati oltre diecimila fuochi d'artificio: denunciato un cinese

La polizia locale ha effettuato i controlli ispettivi sul territorio

La polizia locale di Reggio Calabria, diretta dal comandante Salvatore Zucco, nell'ambito di mirati servizi svolti a tutela della leale concorrenza e della sicurezza del consumatore, ha avviato una serie di attività ispettive sul territorio. Nella mattinata di oggi, a seguito di verifica presso una media struttura di vendita, in un angusto ed umido vano deposito interno all'esercizio commerciale, gli agenti di viale Aldo Moro hanno rinvenuto oltre 10.000 mila artifici pirici complessivi di varia natura, tutti di libera vendita, ma custoditi in spregio alle normative minime di sicurezza.

La merce, infatti, si presentava letteralmente stipata e in adiacenza ad altri articoli altamente infiammabili quali accendini, gas liquido, materiale plastico, recipienti sotto pressione. Quanto in sequestro è stato affidato a ditta autorizzata alla custodia di materiali pirici e fuochi artificiali.

Per il titolare dell’esercizio commerciale, peraltro non in grado di esibire l’obbligatorio certificato di prevenzione incendi, è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria per l’omissione delle misure minime di sicurezza nella conservazione dei materiali esplodenti.

Nella circostanza sono stati sequestrati anche ulteriori pezzi di merce varia, soprattutto luminarie, perché sprovvisti di marcatura CEE.  Il totale della polvere pirica contenuta negli artifici sottoposti a vincolo reale ammonta ad oltre venti chili.

La polizia locale continuerà i controlli anche nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati oltre diecimila fuochi d'artificio: denunciato un cinese

ReggioToday è in caricamento