rotate-mobile
Lotta allo droga / Platì

Una serra per la canapa dentro casa, 25enne finisce ai domiciliari

I carabinieri di Platì hanno scoperto la droga durante una perquisizione, la piantagione era alimentata attraverso un allaccio abusivo alla rete pubblica

Nei giorni scorsi, a Platì, i carabinieri, in collaborazione con i militari dello squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, hanno arrestato un 25enne, bracciante agricolo, già noto alle forze dell’ordine, per produzione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica.

Nello specifico, i militari dell’Arma, a seguito di perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’indagato, hanno rinvenuto una piantagione indoor composta da circa 300 piante di canapa indiana la cui coltivazione in serra era realizzata mediante sofisticati impianti di riscaldamento ad irraggiamento oltre che potenti lampade e trasformatori di ventilazione ed irrigazione a goccia, tutto alimentato attraverso un allaccio abusivo alla rete pubblica.

La piantagione e le attrezzature necessarie alla coltivazione sono state sequestrate e distrutte su disposizione dei magistrati, mentre il 25enne, a seguito della convalida dell’arresto, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una serra per la canapa dentro casa, 25enne finisce ai domiciliari

ReggioToday è in caricamento