Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Servizi psichiatrici in sofferenza, il vescovo confida nelle Istituzioni

Il presule della diocesi di Reggio - Bova si fa portavoce dei bisognosi. Monsignor Morrone auspica di poter "trovare la giusta soluzione affinché questi nostri fratelli possano essere curati in Calabria."

Fortunato Morrone

L'enorme difficoltà delle strutture psichiatriche rappresenta un macigno diventato ormai insostenibile sulle spalle di chi, bisognoso di cure, è costretto a trovare riparo lontano da Reggio e la Calabria. Una grave situazione su cui la situazione non sembra materializzarsi e che ha preso fortemente a cuore l'arcivescovo Fortunato Morrone.

Il presule della diocesi di Reggio Calabria - Bova conosce i bisogni e le speranze dei propri fedeli e si fa portatore delle loro richieste. In particolare, monsignor Morrone crede che "gli uomini e le donne di buona volontà delle nostre Istituzioni possano trovare la giusta soluzione affinché questi nostri fratelli bisognosi possano essere curati qui in Calabria. 

Davanti a questo grido di sofferenza che ci viene consegnato dalle famiglie dei malati psichiatrici, non possiamo voltarci dall’altra parte. Siamo chiamati - termina così la riflessione dell'arcivescovo - a dare una risposta di civiltà e di buon senso."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi psichiatrici in sofferenza, il vescovo confida nelle Istituzioni

ReggioToday è in caricamento