rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Formazione e occupazione / Locri

Siderno, "Insieme creiamo il futuro": evento conclusivo del progetto che connette scuola e lavoro

L’ultimo incontro si è svolto all’istituto Marconi. L’assessore Calabrese: "Supporto agli studenti diplomandi e neodiplomati nella fase di ingresso nel mercato del lavoro"

Intervenendo all’evento conclusivo del centro per l’impiego di Locri nell’ambito del progetto “Insieme creiamo il futuro” svoltosi all’I.I.S. Marconi di Siderno, l’assessore Calabrese lo ha definito “innovativo ed efficace in quanto mira a connettere il mondo della scuola e quello del lavoro per supportare gli studenti diplomandi e neodiplomati, nella fase di ingresso nel mercato del lavoro”.

“I nostri ragazzi – ha proseguito l’assessore - devono essere messi nelle condizioni reali e sicure di conoscere le opportunità presenti sul territorio e non essere costretti ad andar via. L’appello alle imprese di rispettare i contratti di lavoro, e poi l’invito a creare queste opportunità insieme alla Regione e in sinergia con le parti sociali, sindacati, categorie datoriali e a rivolgersi ai centri per l’impiego che oggi, grazie al potenziamento e piano regionale, rivestono un ruolo sempre più importante e sono punto di riferimento”.

“Un progetto che rientra nell’ambito delle misure di rafforzamento dei servizi per il lavoro, finalizzate ad incentivare l’incrocio tra domanda-offerta ed a tentare di arginare il fenomeno diffuso delle migrazioni dei giovani in uscita dalla scuola, che vede in rete partenariale Confindustria Reggio Calabria, l’ordine dei consulenti del lavoro, il centro per l’impiego di Locri e Sviluppo lavoro Italia.

L’attività progettuale si è realizzata attraverso un modello operativo articolato in più fasi; dai laboratori di orientamento alla presa in carico e profilazione degli studenti da parte del Cpi; si è poi proceduto alla raccolta dei fabbisogni professionali di alcune aziende (oltre 20) che svolgono sul territorio attività attinenti ai profili mappati al fine di organizzare dei colloqui di lavoro con gli studenti che hanno espresso l’interesse ad aderire alle proposte formative ed occupazionali (circa 40) avanzate dalle aziende.

Le candidature pervenute sono state circa 75 e le attività di matching si sono svolte all’interno delle aule predisposte dalla scuola.

Alla tavola rotonda, moderata da Giuseppe Alfarano di Sviluppo Italia lavoro, oltre l’assessore Calabrese che ha concluso i lavori, sono intervenuti la dirigente scolastica Maria Giuliana Fiaschè dell’IIS Marconi, l’assessore comunale di Siderno Carlo Fuda, Maria Antonietta Rulli, dirigente centro per l’impiego di Locri (che ha sottolineato l’importanza del progetto e messo in risalto il lavoro del gruppo per determinare un risultato che oggi vede anche le aziende avvicinarsi in maniera più propositiva ai Cpi), Domenico Vecchio, presidente di Confindustria di Reggio Calabria, Flaviana Tuzzo presidente ordine consulenti del lavoro di Reggio Calabria, Maurizio Baggetta, referente Federalberghi della provincia di Reggio Calabria, Francesco Carnovale, presidente ente scuola edile di Reggio Calabria, Romolo Piscioneri, segretario generale Ust Cisl Reggio Calabria, Angelina Astorino, coordinanto Cpi Regione Calabria, Sergio Tassone, dirigente settore Cpi area sud regione Calabria che ha voluto elogiare questo intervento nell’ambito delle politiche attive che ha visto i Cpi parte attiva di un metodo sperimentale e oggi a conclusione dei lavoro soddisfacente e produttivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siderno, "Insieme creiamo il futuro": evento conclusivo del progetto che connette scuola e lavoro

ReggioToday è in caricamento