rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
L'iniziativa

Soccorso alpino e speleologico Calabria, concluso il corso Btls

I tecnici hanno seguito una serie di lezioni dedicate alla conoscenza e comprensione delle corrette metodologie di approccio e gestione di traumi. Una serie di simulazioni si sono, invece, succedute nei pressi del Forte di Pentimele

Concluso il corso Btls (Basic Trauma Life Support) per i tecnici del Soccorso alpino e speleologico Calabria. Il corso durato due giorni (sabato 11 e domenica 12 giugno 2022) e svolto dagli istruttori della Scuola nazionale medici (SnaMEd) del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, Gloria Brighenti, Stefano de Napoli e Michele Bertagnolli, aveva come scopo la formazione e certificazione di soccorritori appartenenti alle Stazioni di soccorso Alpino Aspromonte e Catanzaro e alla Stazione Speleologica Calabria nelle manovre di primo soccorso nei pazienti traumatizzati.

I tecnici hanno seguito una serie di lezioni dedicate alla conoscenza e comprensione delle corrette metodologie di approccio e gestione di traumi.

Il Soccorso Alpino ringrazia "il presidente del Cai, sezione Aspromonte, per aver messo a disposizione la sede della sezione per lo svolgimento della parte teorica del corso. Una serie di simulazioni di intervento si sono, invece, succedute nei pressi del Forte di Pentimele (Reggio Calabria). Grande impegno ed ottimi risultati per i soccorritori del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria che aggiungono un ulteriore tassello alla formazione tecnica e sanitaria, indispensabile per fornire professionalità nei soccorsi in ambienti impervi e per il potenziamento delle competenze già acquisite durante le numerose esercitazioni tecniche".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso alpino e speleologico Calabria, concluso il corso Btls

ReggioToday è in caricamento