rotate-mobile
Il plauso

Soprintendenza, Mallemace alla guida ad interim: il plauso di Falcomatà

Il sindaco afferma: "Sono evidenti l'impegno e la straordinaria passione con le quali ha portato avanti il suo lavoro alla guida della direzione del segretariato regionale del ministero della cultura per la Calabria"

"Auguri di buon lavoro alla dottoressa Maria Mallemace, di recente nominata alla guida della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia. La sua lunga ed intensa esperienza nella cura e nella promozione dei beni culturali, archeologici, storici e paesaggistici del nostro territorio, unita alle sue brillanti capacità professionali e alla passione applicata alla tutela e alla promozione delle tante bellezze dell'area reggina, costituiranno certamente un valore aggiunto nel percorso di crescita che stiamo costruendo, in un lavoro sinergico che prevede un serrato dialogo e una fitta collaborazione tra i nostri enti", afferma il sindaco della Città metropolitana di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà commentando la nomina ad interim della nuova soprintendente reggina Maria Mallemace. 

"La soprintendente Mallemace è persona attenta e caparbia, con una vasta competenza tecnica ed una spiccata sensibilità che ha saputo mettere al servizio del nostro territorio" ha aggiunto il sindaco.

"Non è un caso che sia stata di recente insignita del premio "8Marzo", indetto dall'Amministrazione comunale con l'obiettivo di valorizzare le migliori espressioni femminili che rendono onore al nome della nostra città inorgogliendo l'intera comunità reggina. Sono evidenti l'impegno e la straordinaria passione con le quali ha portato avanti il suo lavoro alla guida della direzione del segretariato regionale del ministero della cultura per la Calabria". 

"Negli ultimi mesi abbiamo intensificato un'intensa e strutturata attività di collaborazione che ha coinvolto sia il Comune che la Città metropolitana - ha concluso il sindaco - attivando diversi percorsi sinergici al servizio del nostro territorio e per la promozione e la valorizzazione delle sue bellezze e delle enormi potenzialità in chiave turistica e di rigenerazione urbana.

Saremo lieti di poter proseguire il percorso avviato, nell'ottica del comune denominatore che guarda alla tutela ed alla valorizzazione dei beni comuni come ricchezza inestimabile per la comunità che rappresentiamo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soprintendenza, Mallemace alla guida ad interim: il plauso di Falcomatà

ReggioToday è in caricamento