rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Le indagini

Sparatoria tra due auto per strada a Roma, morta una donna reggina

Caterina Ciurleo, colpita alla schiena da uno dei proiettili sparati, è deceduta in mattinata. Sul caso indaga la squadra mobile

Ferita da un colpo di pistola mentre si trovava in auto con un’amica. È accaduto, nel pomeriggio di ieri alla periferia di Roma, Caterina Ciurleo, di 81 anni, originaria di Reggio Calabria che è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni e dove è morta in mattinata.

 Una Volkswagen Golf scura e una Fiat Cinquecento rossa si sono rincorse in via Don Primo Mazzolari, di fronte al centro commerciale della zona di Villaggio Falcone e poi hanno iniziato a sparare quando un colpo di pistola esploso da un'auto che aveva affiancato la macchina sulla quale l'anziana si trovava come passeggera. Al volante della city car un'amica di 65 anni, rimasta illesa. 

Sul posto un’ambulanza del 118, polizia e polizia locale. Sono subito scattate le indagini per fare piena luce sulla vicenda. Da una primissima ricostruzione degli investigatori, sembra che due macchine si stessero inseguendo lungo la strada quando da uno dei veicoli sarebbe stato esploso il colpo di pistola che ha raggiunto l’anziana.

Il far west di Villaggio Falcone: gli spari tra due auto e l'anziana ferita per errore

Ma sono in corso accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e non si escludono altre ipotesi. Raccolte diverse testimonianze sul posto. Verranno vagliate in queste ore anche le immagini di videosorveglianza della zona che potrebbero aver ripreso il veicolo da cui un uomo ha sparato.

Caterina Ciurleo è stata colpita alla schiena da uno dei proiettili esplosi. Il polmone della donna, 81 anni, è stato perforato. Ha perso molto sangue e, miracolosamente, è rimasta sempre cosciente. I medici del 118 l'hanno trasportata in codice rosso al policlinico Umberto I dove è stata operata due volte e dove è morta in mattinata.

Adesso è caccia all’auto rossa con due uomini a bordo che dopo aver fatto fuoco si è allontanata in direzione Ponte di Nona.

Sull’accaduto è intervenuto il Sulpl (Sindacato unitario lavoratori polizia locale) spiegando che un equipaggio del VI gruppo Torri che era in transito in quel momento lungo la strada è immediatamente intervenuto. “Episodi come quello di oggi dimostrano l’importanza di standard uniformi quanto a preparazione e strumenti, per tutti coloro che operano nel settore sicurezza” ha sottolineato il segretario romano del sindacato Marco Milani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria tra due auto per strada a Roma, morta una donna reggina

ReggioToday è in caricamento