Sabato, 20 Luglio 2024
La protesta

Spazzatura al rione Marconi, l'appello a Mattarella: "La nostra estate tra i rifiuti"

In piazza Italia cartelli di protesta del presidente del comitato di quartiere, che si rivolge al presidente della Repubblica

Un'emergenza sanitaria diventata intollerabile e un disperato appello alle istituzioni statali. Denunciano la gravissima situazione dei rifiuti in città, i residenti del rione Marconi si rivolgono al presidente della repubblica e al ministro dell'ambiente denunciando un "disastro ecologico e ambientale" in giorni di grande caldo. Queste parole si leggono nei cartelloni che Giuseppe Crucitti, presidente del comitato di quartiere, sta esponendo in queste ore in piazza Italia, dove si svolge una manifestazione pubblica della rete no ponte contro l'autonomia differenziata. La stessa sede, simbolicamente davanti palazzo San Giorgio, è stata scelta per la protesta dell'esasperato cittadino, che lancia il suo grido d'aiuto a nome di tutta la città. Nel cartello infatti si sottolinea che i rifiuti non raccolti che stanno concretizzando una vera e propria emergenza sanitaria si trovano non solo in periferia ma ovunque a Reggio. "Aiutateci!", esclama Crucitti rivolgendosi a presidente della repubblica e governo perché dalle istituzioni locali e regionali i residenti nel quartiere si sentono totalmente abbandonati. La loro situazione di invivibilità e rischio igienico quotidiano prosegue nell'indifferenza degli enti preposti. Giuseppe Crucitti è autore di denunce e segnalazioni da anni, senza mai ottenere la risoluzione del grave problema.

Uno striscione in piazza Italia

In un cartello si legge ancora: "Ecco la nostra estate reggina al rione Marconi, tra colori di varie tonalità che neanche Giotto è riuscito a miscelare. Riggitani e amministratori comunali, metropolitani e regionali hanno fatto un capolavoro per tutta la città e nelle periferie siamo in emergenza sanitaria ma non interessa a nessuno. I cittadini subiscono passivamente il degrado in cui sono costretti a vivere, se è vivere in queste condizioni". A suggellare il testo le eloquenti immagini della spazzatura che invade il rione Marconi, l'ennesima richiesta di aiuto per una situazione ormai arrivata al limite. Il presidente del comitato di quartiere ha annunciato la sua intenzione di restare in piazza Italia tutta la notte: Crucitti domani mattina sarà ancora lì, chiedendo per l'ennesima volta risposte e l'impegno a un intervento urgente e concreto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spazzatura al rione Marconi, l'appello a Mattarella: "La nostra estate tra i rifiuti"
ReggioToday è in caricamento