rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Calabria Film Commission

Speriamo Bene: Rocco Barbaro alla ricerca di Persefone

E' online il videoclip per valorizzare le bellezze della Calabria con l'ironia del cabarettista reggino

Quattro minuti per raccontare la Calabria ed i suoi tesori con lo sguardo e l'ironia di Rocco Barbaro. Il cabarettista reggino, infatti, seguendo il mito di Persefone, dea venerata nell’antica Locri, cercherà le effigi scoprendo una terra bellissima, dove l'accoglienza è l'integrazione sono valori condivisi.

Il video è girato tra le mura di Palazzo Amaduri a Gioiosa Ionica, oltre che al teatro romano di Marina di Gioiosa, al Tempio dell’antica Kaulon di Monasterace e agli scavi delle antiche Locri, Crotone e Vibo Valentia.

Un progetto realizzato da Bird Production grazie al contributo della Fondazione Calabria Film Commission nell'ambito dell’Avviso Pubblico per la concessione di contributi per l’attrazione e il sostegno di produzioni audiovisive musicali nazionali e internazionali nel territorio della Regione Calabria.

Musica e parole, poche, ironiche di Rocco Barbaro per riconsegnarci uno sguardo nuovo su questa terra. "Questa terra non è una terra terra terra" - dice Barbaro  "Questa terra è una terra terra terra..." Poi aggiunge "Tutto a posto? Tutto a posto! Ambonu va!!".

Il videoclip Speriamo Bene  

Le immagini, bellissime, mostrano così la Calabria nel videoclip girato da Alberto Gatto con Ivan Lentini in qualità di song producer, fondatore del gruppo reggae-dance hall dei “Marvanza” e di Enzo Tropepe con la sua “Lead Guitar”, di Marco Lentini e Mafalda Gara per i cori, della voce fuori campo dell’attrice Maria Milasi e di Hamish Bamford per il mix & mastering. Bellissime anche le immagini degli operatori subacquei: Ernesto Sestito, Maurizio Marzolla (Associazione Y Cassiopea). 

Speriamo Bene non si sarebbe potuto realizzare senza le concessioni della Direzione regionale Musei della Calabria diretta da Filippo Demma e nell’occasione rappresentata da Elisa Nisticò, Elena Rita Trunfio e Gregorio Aversa. Un lavoro corale, dunque, che raggiunge l'obiettivo di promuovere la Calabria e di incuriosire i turisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Speriamo Bene: Rocco Barbaro alla ricerca di Persefone

ReggioToday è in caricamento