rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
La sottoscrizione / Stignano

Stignano, il Comune firma il contratto integrativo, Sera: "Vantaggio per utenti e cittadini, e tutela dei lavoratori"

Si tratta di un accordo decentrato che introduce per i lavoratori comunali le novità previste dal Ccnl dello scorso novembre 2022

Un accordo decentrato che introduce per i lavoratori del Comune di Stignano le novità previste dal Contratto collettivo nazionale dello scorso novembre 2022 declinandole a livello locale, progressioni di carriera dei dipendenti, l’utilizzo del Fondo destinato al personale, i criteri di definizione delle posizioni di elevata qualificazione, budget per le indennità e i premi correlati alle performance, definizione dei nuovi criteri di valutazione del percorso lavorativo del dipendente propedeutica all’avanzamento di carriera (progressione verticale ordinaria o in deroga).

“Dopo la sentenza del tribunale di Locri di settembre 2023, l’ente ha mantenuto gli impegni assunti”, così dichiara il segretario generale Vincenzo Sera della Cisl FP di Reggio Calabria .

La disponibilità e il continuo confronto con l’amministrazione, il ripristino delle corrette relazioni sindacali sono servite alla partecipazione consapevole, nel rispetto delle parti, ed hanno contribuito alla risoluzione dei problemi e dei conflitti all’interno dell’ente.

“La firma del contratto integrativo parte giuridica 2023/2025, e parte economica 2023, voluta fortemente dal sindaco e portata avanti dal presidente della delegazione trattante, coadiuvato con professionalità dai responsabili dell’area amministrativa e finanziaria, sollecitata dalla nostra azione sindacale ha contribuito alla missione di servizio pubblico delle amministrazioni a vantaggio degli utenti e dei cittadini, tutelando soprattutto gli interessi dei lavoratori”.

“Un risultato – continua il segretario generale Vincenzo Sera - che è frutto di un serrato e costruttivo confronto tra l’amministrazione comunale e la Cisl FP di Reggio Calabria”.

“La sottoscrizione definitiva del contratto integrativo del 29 dicembre 2023, ha creato basi solide sulle quali proseguire la collaborazione, il confronto per un nuovo periodo di cambiamento”.

“Un passo importante per il lavoro, importante l’impegno e la volontà dell’amministrazione nel recuperare tanti anni di arretrato, senza tuttavia, nascondere  le difficoltà riscontrate nel cercare di ricostruire un rapporto tra amministrazione e dipendenti che da tanti anni era  invece orientato a deprimere professionalità e a creare diffidenza, un contratto che sta a garanzia di tutti e per i diritti di ogni singolo lavoratore e recuperando il passato dal 2016 al 2023”.

“Si profilano ulteriori momenti di confronto per rendere migliore la qualità del lavoro dei dipendenti comunali e quindi migliori servizi per la collettività, attendiamo la convocazione per il rinnovo del contratto integrativo parte economica anno 2024 per rimanere allineati a quanto previsto dalla normativa vigente”. 

“Tutti i lavoratori che ne hanno avuto diritto - conclude - hanno potuto constatare i frutti dell’accordo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stignano, il Comune firma il contratto integrativo, Sera: "Vantaggio per utenti e cittadini, e tutela dei lavoratori"

ReggioToday è in caricamento