menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La strada Armo - Santa Venere

La strada Armo - Santa Venere

Lavori strada Armo - Santa Venere, Muraca: "Opera che restituisce dignità al territorio"

I lavori sono finanziati con un importo di circa un milione di euro. Sopralluogo del sindaco con gli assessori Muraca, Albanese e Brunetti prima della consegna dei lavori

E' stata firmata questa mattina sulla piazza di Santa Venere la consegna dei lavori per la realizzazione della nuova arteria stradale Armo - Santa Venere. Una firma, avvenuta nello stesso luogo in cui fu presentata la prima giunta comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà. La strada, attesa da decenni dai cittadini residenti nell'area collinare, da oggi sarà oggetto di un cospicuo intervento programmato dall'Amministrazione comunale.

Il primo cittadino si è recato questa mattina nell'area di Santa Venere per un sopralluogo in occasione della consegna dei lavori, insieme agli assessori Giovanni Muraca, che con la delega ai lavori pubblici ha seguito l'iter procedurale che ha consentito l'odierno avvio dei lavori, Rocco Albanese e Paolo Brunetti, e con diversi rappresentanti della maggioranza comunale. 

L'opera, finanziata con un importo complessivo di circa un milione di euro, prevede il completo rifacimento dell'asse viario, in particolare nei punti più pericolosi, attraverso un allargamento della carreggiata stradale, oltre che la riqualificazione complessiva del manto bituminoso. 

Un intervento strategico e molto atteso che consentirà di mettere in sicurezza la viabilità nell'area collinare della zona sud della Città, da decenni ormai alle prese con continue difficoltà, soprattutto nel periodo invernale, dovute a diversi eventi franosi, danneggiamenti e cedimenti che hanno causato numerosi incidenti stradali, fino a determinare in alcuni periodi dell'anno una condizione di sostanziale isolamento per i residenti. 

Strada Armo Santa Venere consegna-2"Dopo decenni di lotte e promesse vane - ha commentato il sindaco - finalmente oggi i cittadini di Santa Venere assistono al coronamento di una battaglia strategica per lo sviluppo del loro territorio. La nuova strada consentirà infatti di porre fine all'odiosa condizione di isolamento che tanto è costata a questa comunità, innescando un processo di spopolamento che nel corso del tempo ha determinato un generale impoverimento dell'area collinare". 

"Un'infrastruttura fondamentale quindi - ha aggiunto Falcomatà - che consentirà di collegare la frazione al centro cittadino, con tutto ciò che ne consegue non solo in termini di trasporto pubblico, ad esempio per consentire il passaggio degli autobus dell'Atam, come è accaduto per Paterriti e Oliveto, ma anche per la pubblica sicurezza, con un servizio di soccorso delle ambulanze che in caso di necessità avranno modo di raggiungere Santa Venere in maniera più veloce e sicura". 

"Una strada sicura e moderna dunque va considerata come un obiettivo di civiltà che restituisce dignità ad un territorio che ha un enorme potenziale di sviluppo, un diritto per il quale i cittadini di Santa Venere hanno atteso fin troppo tempo. Oggi abbiamo avuto modo di far visita anche alla scuola, recentemente oggetto di un intervento di riqualificazione interna coordinato dall'assessore Albanese, oltre che uno stabile di edilizia pubblica che potrebbe essere destinato a struttura sanitaria, per aumentare il grado di sicurezza dei residenti.

Tutti obiettivi che una volta completata la strada saranno più facili da raggiungere. La strada è il primo passo verso un processo di integrazione dei servizi che risulta essenziale per questo territorio".

Particolare soddisfazione è stata espressa anche dall'assessore ai lavori pubblici Giovanni Muraca, che ha ringraziato i tecnici per il lavoro svolto in termini di reperimento delle risorse e di progettazione dell'opera. "Credo che i cittadini di Santa Venere ricorderanno a lungo la data di oggi - ha commentato l'assessore - finalmente avviamo un intervento che questa comunità attendeva da decenni. Seguiremo gli interventi in corso perchè il cantiere si concluda nei tempi previsti. Questo deve essere l'ultimo inverno che i cittadini di quest'area trascorrono in questa condizione di pericolo dovuto alle pessime condizioni della viabilità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento