Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Gallico

Strada Gallico-Gambarie, Cannizzaro: "Entro la fine del 2022 sarà pronta!"

Secondo i tecnici si è al 65% del completamento, con il più ormai alle spalle: viadotti tutti completati, manca solo il “Santa Maria”, l’ultimo. Il deputato: "Mi corre l’obbligo di ricordare che anche questa è un’idea tutta di centrodestra"

Il sopralluogo di Francesco Cannizzaro

"Calpestare il massetto dei viadotti, fare lo slalom tra i pilastri che sorreggono la struttura, affacciarmi dalle balaustre, vedere gli operai indaffarati ed i mezzi di cantiere sbancare il terreno per fare spazio alla grande rotatoria che verrà, mi ha trasmesso sensazioni incredibili, che può capire soltanto chi ha davvero combattuto per vedere realizzato tutto ciò".

È a tratti persino emozionato il deputato Francesco Cannizzaro nel percorrere i circa 7 km di area di cantiere che separano la Gallico – Gambarie dal definitivo completamento. Sensazioni forti lo accompagnano nel sopralluogo effettuato insieme ai tecnici dell’Ufficio direzione lavori della Ga-Ga, affiancato dall’assessore regionale alle infrastrutture Domenica Catalfamo; i due stanno seguendo la realizzazione dell’opera sin dalla nascita su un foglio di carta. Vederla ora in fase di completamento è certo motivo di grande orgoglio.

"Si sta per realizzare quel sogno fatto da bambino, quando percorrendo le strette strade di montagna in auto con i miei genitori immaginavo invece di raggiungere in pochi minuti la Città dall’Aspromonte attraversando il verde delle montagne verso il blu del mare – queste le parole del deputato reggino conversando sul posto con gli esperti ed i rappresentanti delle ditte. Un aspetto strettamente personale che racchiude le tante emozioni che legano Cannizzaro alla grande opera. Lo stato di avanzamento dei lavori della nuova mare-monti a scorrimento veloce procede a ritmo sostenuto. Secondo i tecnici si è al 65% del completamento, con il più ormai alle spalle: viadotti tutti completati, manca solo il “Santa Maria”, l’ultimo. Nel frattempo si sta lavorando anche alla maxi rotatoria di Calanna, dove oggi sorge lo storico e splendido ponte romano che (ovviamente) non verrà demolito.

"Essere riusciti ad erigere un’infrastruttura del genere in meno di 5 anni, nonostante un’alluvione devastante, burocratici ritardi dovuti al passaggio formale tra enti (Amministrazione provinciale / Città metropolitana) ed in ultimo quasi un anno di lockdown, è un esempio virtuoso di lavori pubblici – sostiene il parlamentare – molto del quale si deve alla tenacia ed alla preparazione tecnica dell’assessore Catalfamo, alle prese con la GaGa già dagli albori del progetto.

Mi corre l’obbligo di ricordare che anche questa è un’idea tutta di centrodestra, determinata grazie ai finanziamenti dell’allora Giunta regionale guidata da Giuseppe Scopelliti e proseguita col sostegno di Giuseppe Raffa, all’epoca presidente della Provincia. Di quel Consiglio provinciale facevo parte e ricordo bene gli enormi sforzi fatti insieme al presidente per inserire in bilancio 4 milioni di euro come impegno da parte della Provincia su richiesta della Commissione Europea, per interventi di riqualificazione da Podargoni a Gambarie; interventi che proprio in
questi giorni stanno venendo a frutto con manto stradale, cunette e muretti di contenimento".

"Fatte queste dovute precisazioni, considerando il cronoprogramma e le rassicurazioni giunte dal cantiere, ritengo che il 2022 sarà certamente l’anno della definitiva e totale apertura della Gallico– Gambarie. Senza paura di smentita e con spirito di grande attesa e coinvolgimento – conclude entusiasta l’on. Cannizzaro – voglio assicurare ai reggini che presto tutti potremo percorrere la splendida arteria di collegamento tra lo Stretto ed il cuore verde della Nostra Provincia. Sarà uno stravolgimento epocale che porterà solo sviluppi positivi a tutto il Territorio di Reggio Calabria, un catalizzatore di investimenti incastonato nella natura".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada Gallico-Gambarie, Cannizzaro: "Entro la fine del 2022 sarà pronta!"

ReggioToday è in caricamento