Strage di Capaci, Santelli ricorda Falcone: "A San Luca per sfidare la retorica"

Alla cerimonia hanno preso parte numerosi sindaci calabresi, rappresentanti della giunta e del consiglio regionale

Jole Santelli a San Luca (foto pagina Fb)

"Abbiamo scelto di commemorare la figura di Giovanni Falcone e i morti della strage di Capaci, anche in questo particolare momento delicato che non consente grandi manifestazioni pubbliche". Lo afferma all'agenzia Dire la governatrice della Calabria Jole Santelli, oggi a San Luca in occasione della Giornata della legalità. 

Alla cerimonia, nel rispetto delle misura anti contagio, hanno preso parte numerosi sindaci calabresi, tra questi anche quelli di Cosenza Mario Occhiuto, di Catanzaro Sergio Abramo, il presidente del Consiglio regionale Domenico Tallini, i componenti della giunta regionale calabrese e del Consiglio regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Venire a San Luca significa sfidare la retorica - ha aggiunto Santelli- per dire che le parole di Falcone e la sua storia sono reali proprio in questi territori, nei quali le persone perbene sono tante e hanno il dovere di poter camminare con la schiena diritta. A loro - ha concluso il presidente - dico che le istituzioni sono al loro fianco". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiamme gialle rompono una "Catena di Sant'Antonio" truffaldina: scatta sequestro

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

  • Sigilli della Squadra mobile a bar e aziende riconducibili alle cosche Rosmini e Zindato

  • "Cemetery boss", i nomi degli arrestati: c'è anche il dirigente dei servizi cimiteriali

  • Le mani della 'ndrangheta sul cimitero di Modena e sugli appalti edili in città

Torna su
ReggioToday è in caricamento