rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
La novità

Psichiatria a Reggio, luce in fondo al tunnel: "Vallone Petrara" vicina all'accreditamento

I vertici della cooperativa "Libero Nocera" ringraziano il deputato reggino Francesco Cannizzaro e sperano che presto lo stesso accada per il centro diurno "Armonia"

Finalmente, dopo 25 anni dalla prima dichiarazione della necessità di procedere all’accreditamento sanitario regionale delle strutture psichiatriche residenziali nate a Reggio Calabria dalla definitiva chiusura dell’ospedale psichiatrico nel 1991 e dopo 6 anni dal blocco dei ricoveri della cosiddetta nuova cronicità schizofrenica, si sta giungendo alla dirittura d’arrivo, anche se per ora il positivo risultato riguarda solo la comunità Alloggio psichiatrica “Vallone Petrara”, gestita dalla cooperativa sociale “Libero Nocera”.

E’ stata, infatti, approvata in data 1 marzo 2022 la Delibera del Commissario straordinario dell’Asp di Reggio Calabria, su proposta della Commissione verifica requisiti minimi, che riconosce, dopo un lungo iter valutativo, il possesso dei requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi della residenza psichiatrica denominata “Vallone Petrara”.

“Tale riconoscimento  - si legge in una nota - che rappresenta la condizione fondamentale per il processo di accreditamento sanitario regionale ci auguriamo che possa costituire, da un lato, l’avvio di un percorso che coinvolga tutte le altre strutture psichiatriche presenti nel nostro territorio e, dall’altro, l’apertura ai ricoveri per i soggetti psichiatrici della nostra città metropolitana, bloccati dal 2016, ponendo fine al penoso calvario di molte famiglie costrette a ricorrere alle strutture fuori del territorio provinciale e spesso anche regionale provocando nel contempo un grave danno al legame relazionale tra l’ammalato e la famiglia”.

“Nel rendere merito all’atto deliberativo commissariale non possiamo dimenticare la proficua azione dell’onorevole Cannizzaro - si legge ancora - che con interventi ripetuti ha posto, con determinazione all’attenzione degli uffici regionali della sanità, la problematica delle strutture psichiatriche reggine. Adesso ci si augura che la Regione Calabria emani il decreto autorizzativo al funzionamento e all’accreditamento della Residenza Psichiatrica e permetta, dunque, l’apertura ai nuovi ricoveri”.

L'auspicio della "Libero Nucera", adesso, è quello di arrivare in breve tempo all’accreditamento regionale del centro diurno psichiatrico “Armonia” che ha avuto lo stesso riconoscimento. Il centro “Armonia”, gestito dalla stessa cooperativa sociale “Libero Nocera”, è stato avviato nel 2008 ed è stato operativo fino ad alcuni anni fa, rappresentando l’unico centro semiresidenziale del nostro territorio che, in collaborazione col centro di salute mentale di Reggio Calabria, ha accolto e sostenuto attraverso interventi di riabilitazione psicosociale numerosi giovani soggetti psicotici della città e della provincia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psichiatria a Reggio, luce in fondo al tunnel: "Vallone Petrara" vicina all'accreditamento

ReggioToday è in caricamento