rotate-mobile
Tragedia sfiorata

Rischia di soffocare per una caramella: giovane studente la salva con la manovra di Heimlich

Marco Baccillieri, 18enne, studente reggino, ha frequentato il corso della Fin salvamento. Grazie alla sua prontezza si è evitata una tragedia

Storia a lieto fine per un'anziana, salvata con prontezza da un giovane studente reggino. Sabato sera una signora si trovava in un locale a trascorrere la serata tra amici quando decide di mettere in bocca una banale caramella. In un attimo il dolcetto ostruisce il passaggio dell’area, la signora chiede aiuto con lo sguardo e con i gesti, il suo volto cambia colore.

I presenti più vicini a lei tentano di tutto pur di sbloccare quella maledetta caramella ma nulla, allora si urla e si invoca la presenza di un medico, un infermiere o di qualcuno che sappia cosa fare.

Ed ecco che il giovane studente si fa spazio tra i presenti e con umiltà dice di aver frequentato il corso per assistente bagnanti della Federazione italiana nuoto e di sapere cosa fare. Sono attimi concitati, Marco passa velocemente alla pratica, mentre la donna è ormai cianotica, in un attimo applica la manovra di Heimlich: la caramella salta fuori e la signora torna a respirare. Un applauso e tanta felicità ed emozione per i parenti dell'anziana donna. 

Marco Baccillieri ha appena 18 anni, studente del liceo classico, annesso al convitto Campanella, ringrazia la dirigente scolastica, dottssa Arena, che gli ha dato la possibilità di iscriversi al corso della Fin salvamento convenzionato con la scuola e la prof.ssa Tiziana Filocamo, fiduciario della Fin salvamento, che gli ha trasmesso la passione e la formazione per affrontare tali situazioni per salvare una vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischia di soffocare per una caramella: giovane studente la salva con la manovra di Heimlich

ReggioToday è in caricamento